• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Caso Mills. Quei comunisti dei giornali inglesi!

Caso Mills. Quei comunisti dei giornali inglesi!

Cinzia Sasso, su Repubblica.itsi chiede chi abbia corrotto David Mills, ex avvocato-consulente di Berlusconi per la finanza estera.

I colleghi inglesi della giornalista di Repubblica fanno il lavoro completo e oltre a chiederselo si danno anche la risposta e cosa ancora più incredibile, la scrivono!!

Il Times (noto quotidiano comunista)

David Mills, il marito separato di Tessa Jowell, la Ministra inglese, è stato oggi condannato al carcere per aver accettato un dono di 600,000 Dollari (all’epoca circa 350,000 pounds) da Silvio Berlusconi, il Primo Ministro italiano, per deporre il falso sul suo conto in un processo di corruzione.

http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/europe/article5753034.ece

La sovietica BBC

David Mills, marito separato del ministro britannico Tessa Jowell è stato ritenuto colpevole di aver accettato un dono dal Primo Ministro Italiano Silvio Berlusconi.

http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/7889288.stm

Nei paesi civili ci si dimette per molto meno, basti citare solo alcuni esempi recenti:

- Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giapponese Shoichi Nakagawa che dopo aver ricevuto critiche e essere stato accusato di aver alzato un po’ troppo il gomito al vertice di Roma del G7 di qualche giorno fa si è dimesso per aver considerato di aver danneggiato l’immagine del proprio paese all’estero;

- Olmert, ex primo ministro israeliano che, indagato si è dimesso dopo aver espresso l’orgoglio di essere cittadino di un paese in cui anche un primo ministro può essere indagato dalla polizia come un semplice cittadino.

PS: A dire il vero qualcuno si è dimesso ieri….. Veltroni. Speriamo che sia di buon esempio!

Commenti all'articolo

  • Di mabo (---.---.---.244) 18 febbraio 2009 18:57

    Ora diranno che le agenzie informative Britanniche hanno il brutto vizio di attingere le notizie dai ben noti propagandisti filocomunisti italiani, e gli allocchi berranno anche questa, ennesima, barzelletta.

    Stiamo diventando noi tutti, una barzelletta.

    Io non ci sto! E voi ?

     

    Un saluto

    Mauro Bonaccorso

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.27) 18 febbraio 2009 22:30
    Paolo Praolini

    Non sono rattristato perchè mi sarei aspettato questa architettata manovra, e dietro c’è l’attesa anche per la caduta dell’accusa in prescrizione.Tutto ben architettato. Il premier non rischia niente.
    La figura becera internazionale, beh di fronte agli altri interessi è una bazzeccola.
    Berlusconi tace, come avrebbe fatto qualsiasi vil personaggio attaccato con le ganasce all’osso, che ora ha ben addentato. Non vuol mollare la presa. Farà man bassa finchè potrà.
    I media italiani come il Corriere della sera se la sbrigano con un trafiletto di 15 righe in prima pagina che relega l’articolo a pag.21.
    Lì le parole dell’avvocato Niccolò Ghedini dicon tutto: "Su questo ’risultato’ non ho avuto dubbi sin dall’inizio, dato che son convinto che nessun tribunale, tranne questo, potrebbe in astratto condannare Silvio Berlusconi".
    E’ indubbio secondo le parole di costui che serva anche un tribunale piegato alle esigenze del premier.... roba da mascalzoni.

  • Di Gloria Esposito (---.---.---.120) 19 febbraio 2009 00:37

    Questa Italia è uno schifo e con ragione i paesi stranieri ci ridicolizzano.Come biasimarli?Si chiederanno come è possibile che tutta l’Italia risponda ad un solo portafogli-padrone.

  • Di pablo (---.---.---.128) 22 febbraio 2009 23:32

    "chi è causa del suo mal, pianga se stesso"

  • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 10:50

    Sono parzialmente d’accordo con voi, amici del forum. Parzialmente, perché secondo me analizzate il problema solamente da un unico punto di vista, quello giornalistico. Vorrei invece invitarvi ad affrontare la cosa anche da un punto di vista religioso e cattolico. In che senso? Nel senso cristiano del pentimento e del perdono.
    Guardate, amici che ci si può pentire dei propri peccati, e cambiare. Tutti possono cambiare. Perché non riconoscere tale possibilità anche a Berlusconi? Vi faccio un esempio.
    Sapete che nel 1938 un giornalista alle prime armi, che poi fondò un’importassima testata di sx, inviava infiammate lettere al duce, piene di ardore fascista, in cui fra l’altro si chiedeva l’adozione anche in Italia delle vergognose leggi razziali? Avete visto poi che democraticone che è diventato, e che bella barba che ha messo su. 
    Vi domando: se abbiamo potuto perdonare lui, perchè essere tanto severi con Berlusconi?

    • Di Tonino (---.---.---.131) 24 febbraio 2009 11:06

      Il perdono può esserci solo quando qualcuno riconosce i propri errori e sbagli. Non quando questo nega e accusa la magistratura di essere comunista ed invece di far riconoscere la propria innocenza nel processo questo scappa DAL processo.

  • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 11:06

    Faccio un altro esempio.
    Sapete che un noto cabarettista, da anni bandiera del movimento antifascista e antiberlusconiano, sempre sul palco a descrivere Berlusconi e a combatere per la libertà e la democrazia, quand’era giovane, durante la ii guerra, quando avrebbe effettivamente potuto dimostrare tutto il suo ardore rivolzionario, in quell’occasione sbagliò parte e si arruolò coi repubblichini? Lo sapevate, amici? Eppure l’abbiamo cristianemente perdonato, no?

    • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 11:23

      è proprio quello che volevo dire, Tonino. Può essere che un giorno Berlusconi si pentirà e quel giorno noi dovremo essere pronti a perdonarlo. Come abbiamo fatto con centinaiaia di fascistoni che a guerra persa sono diventati integerrimi dirigenti comunisti. Sai Tonino, tante volte le cose della vita vanno in un certo modo quasi per caso. Mi ricordo ad esempio, ad una festa dell’Unità, un dibattito tra Veltroni e Berlusconi, prima che scendesse in politica e prima che cominciassero i suoi guai guidiziari, dibattito in cui veniva definito uno fra gli imprenditori più capaci e intelligenti d’Italia. Ci sono pure le fotografie dell’evento.
      Chissà, forse un giorno Berlusconi potrebbe pentirsi e magari diventare il nostro leader. Chi lo sa. Non sbilanciamoci troppo.

    • Di Tonino (---.---.---.131) 24 febbraio 2009 11:52

      Non c’è bisogno di andare così indietro nel tempo Yuri. Ancora oggi Berlusconi viene considerato dalla sinistra come un perseguitato.

    • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 12:02

      Quale sinistra? Non ho capito

    • Di Tonino (---.---.---.131) 24 febbraio 2009 12:06

      Gli eredi della festa dell’unità che tu citi...

    • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 12:23

      Se ti sentono ... ma per tornare all’atuale ...
      Insomma, amici, anch’io sono convinto come voi che i 407 procedimenti giudiziari che hanno "interessato" Berlusconi siano unicamente il frutto delle sue attività pregresse e presenti, ecc.
      Quello che stona è il fatto che nessun "interessamento" (finora) abbiano ricevuto amministratori della nostra stessa parte politica, che magari per anni hanno disastrato città importanti e popolose. Non trovate? Nessuna (apparente) inchiesta, ad esempio, su amministratori che magari hanno leggermente concesso appalti a ditte i cui titolari sono ogi in gabbietta.

    • Di Tonino (---.---.---.131) 24 febbraio 2009 12:31

      La "nostra" parte politica? Guarda che per criticare Berlusconi non si deve per forza essere di sinistra o di centro, anzi! La legalità non ha alcun colore politico.

      PS: Non è vero che a sinistra non ci sono stati indagati: vedi del turco, bassolino & co....

    • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 24 febbraio 2009 12:54

      Per cosa è indagato basso? Non per i rifiuti, non per gli appalti. E forse Delturco, anzi probabilmente, è innocente. Io mi rirerivo a casi eclatanti come rm, npli. Hai sentito nulla, tu? Tutto tace, mi sembra. 407 provedimenti contro Berlusconi, due o tre (sballati, e poi con tante scuse, qui da noi). è questa strabicità a destra che stona un pochino, non trovi?
      Per quanto riguarda bassi, poi, mi pare che in un caso fu pure ritenuto "parte lesa".

    • Di (---.---.---.11) 24 febbraio 2009 15:20

      Fai bene i conti non sono 407 i provvedimenti contro b ma 4.700.000

    • Di Yuri Sacrestanelli (---.---.---.16) 25 febbraio 2009 08:24

      No, no, non esageriamo. Solo 407 (per ora). Informati.
      Comunque me sò spostato sull’altra sezione dedicata sempre a Mills. Ci sentiamo là, vuoi?

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares