• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Benedetto XVI, colui che il "gran rifiuto" (ri)fece...

Benedetto XVI, colui che il "gran rifiuto" (ri)fece...

Le dimissioni di Ratzinger sono frutto di una scelta penosa e sofferta, che ha conferito alla sua figura ieratica una dimensione più umana.

Il papa è uno di noi, è uguale all’ultimo degli uomini, non è Dio in terra: lo dimostra Benedetto XVI, deponendo lo scettro della Chiesa di Roma. È un fatto epocale, che, tuttavia, risulta in linea con la fragilità dell’uomo moderno e il relativismo, tanto aborrito dallo stesso Joseph Ratzinger. Si tratta di un evento che paralizza chi crede ancora nell’assolutismo papale: un’idea che appartiene al passato, come la disputa tra finalismo e determinismo, invenzioni consolatorie che la scienza e la filosofia hanno – forse – definitivamente superato.

 

Quanto sta accadendo nella Chiesa è benefico, perché si sta abbattendo il mito che la considerava infallibile, ponendo sempre in prima linea il Vaticano nelle questioni umane più delicate. La ripetizione dogmatica delle formule religiose appare, ormai, una forzatura di fronte ai grandi problemi dell’uomo: il materialismo avrà anche creato confusione, ma ha determinato una ricerca più responsabile del ruolo dell’uomo nel mondo. La Chiesa non è stata capace di intervenire nel processo di modernizzazione della società, non ha saputo svolgere seriamente il proprio impegno etico superiore, limitandosi a raccomandazioni blande e fuori dal tempo. Ci sarebbe, tuttavia, ancora bisogno del suo magistero, perché il mondo laico non sembra affatto maturo per “fare da solo” in tutto e per tutto.

37-Stemma papale

Le dimissioni di Ratzinger non sono una resa, bensì derivano dalla consapevolezza dei problemi interni alla Chiesa. Il “gran rifiuto” è stato senz’altro penoso e sofferto, ma ha conferito alla figura ieratica di Ratzinger una dimensione più umana, mettendone in risalto la debolezza, sia fisica che psichica. Non pare difficile pensare che, dietro questa scelta, ci sia stato il timore di non poter svolgere moralmente il proprio compito con lo stesso impegno precedente. A noi non resta che prendere atto, con rispetto, della sua coraggiosa e umile decisione.

Leggi anche le riflessioni di Roberto Pazzi, sul Quotidiano.netUna lezione per i politici.

L’immagine: una foto di papa Ratzinger (fonte: http://www.flickr.com; autore: Peter Nguyen); lo stemma di Benedetto XVI (fonte: http://it.wikipedia.org: autore: Piotr Michał Jaworski).

Dario Lodi

(Lucidamente, anno VIII, n. 86, febbraio 2013)

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.202) 15 febbraio 2013 14:43

    Ottimo articolo.

  • Di (---.---.---.239) 12 dicembre 2013 15:40

    Provo se vi arriva

  • Di (---.---.---.239) 12 dicembre 2013 16:59

    LO SPIRITO SANTO CHE É IL

    POTERE DEL NOSTRO UNICO DIO GESÚ

    POSSA APRIRE I CUORI DI CHI É CONFUSI .........

    e state lottando con chi crede che Dio é una sola persona in GESÚ CRISTO.(Giov. 10:30!)

    IN EFFETTI É COSÍ! Dio é uno!

    Desidero tanto che la chiesa madre cattolica lo insegni, che lo sappiamo bene che Gesú é Dio, L´eterno e il padre,NATO E VENUTO SUL GREMBO DI MARIA COME FIGLIO E SUO BAMBINO. Su isaia qui si legge ch´egli é Dio l´eterno (Isaia 9:5,6/Romani 9:5)

    Ma non tutti l´han capito che Gesú e il padre é la stessa persona unica! Lo sappiamo solo noi il quale Gesú, il figlio ce lo rivela segretamente.Leggetelo su Matteo 11:27!!

    Spero che il papa Francesco lo prenda in nota e lo insegna a tutti i cattolici che non lo sanno.Onde non facciano piú Video sbagliati dicendo su che Dio é uno, il figlio un altro e lo spirito santo un altro.

    Cioé insegnano che ci sono tre Dii.

    Non é possibile perché Dio disse che oltre a lui non c´é un altro Dio, E NON DOBBIAMO AVERE ALTRI DÉI O DII OLTRE A LUI.(Isaia 45:18)

    Ma voi dite:"E con chi pregava Gesú?" " E con chi parlava quando volle formare l´uomo ?"

    Risposta:Parlava con gli angeli e pregava agli angeli.Definendoli" PADRE MAGGIORE"

    Perché sono in tanti e maggiori anziani.

    Infatti egli chiama "MADRE" " SORELLA" " FRATELLO " E ovvio anche:"PADRE"

    a chi fa la volontá di Dio. Vi ricordo che Gesú lo disse puntando il dito su tutti i suoi discepoli che tutti gli sono fratelli, madre, sorelle e ovviamente anche padri:Se fan la volontá di Dio.

    A maggior raggione gli angeli suoi celeste, chiama "PADRE" Perché fan la volontá di Dio.Cioé in lui che é l´unico Dio venuto come bimbo GESÚ sulla terra.

    LO SPIRITO SANTO: É la sua forza vitale come padre e figlio.Prosegue da lui come padre e come figlio.

    E la Madonna perché si fa chiamare:"LA SANTISSIMA TRINITÁ"

    Perché é mandata da Gesú. E viene in tre cose! No con tre persone.

    1)Lei viene dal cielo nella prima Cosa PERCHÉ LA MANDA GESÚ L´UNICO DIO.(Luca 9:48)

    2) Lei viene perché la manda il padre, egli stesso l´unico Dio,DIVENUTO PIÚ GRANDE E CON UN CORPO POTENTE DA PADRE,MA É SEMPRE GESÚ.(Apocalisse 1:10-19,17,18!)

    3)Lei viene nel nome del padre,figlio e spirito santo che é il potere di Gesú, l´UNICO DIO!(Romani 9:5!!)

    Non c´é tre persone diverse che formano tre Dii con identitá diversa!

    Fatevelo spiegare dalla Madonna e vi dirá che ho Ragione.

    Ma voi dite:" MA PERCHÉ ALLORA GESÚ DISSE CHE IL GIORNO DELLA SUA VENUTA NON LA SA LUI MA SOLO IL PADRE ?"

    Perché lo sta decidendo nel cielo con coloro che chiama tutti "PADRE MIO MAGGIORE" Perché sono in maggiori anziani.(Apocalisse 7:11/5:6)

    Ma perché Gesú disse ad una madre, che i figli di suo figlio Zebodeo

    Non possono sedere alla sua destra?,che non é lui a decidere chi siede alla sua destra Ma dice che decide il padre..... Lo si legge qui su Matteo 20:20-23.

    Ma se il padre capo é lui, perché fa decidere agli angeli suoi , come padre o padri? Non fa decidere solo al padre suo angelo anziano( in tanti padri)

    Ma fa decidere loro uniti a lui.! E lo fa dopo, mentre van bevendo il suo calice.IL VINO PREFIGURA DEL SUO SANGUE, PER IL PERDONO DEI PECCATI.

    Ma perché la Madonna dice che Dio il padre é arrabbiato e infuriato di vedere noi impenitenti e gli sta offrendo il sangue di Gesú, per calmarlo.???

    Bisogna farci una buona interpretazione! Fatevelo spiegare dalla Madonna stessa ma io interpreto che:La Madonna intende che lui come Dio padre, sgorgando il suo sangue, e morendo come uomo, sulla croce nel nome di Gesú......BÉH......DEVE ACCETTARE IL SUO stesso SANGUE OFFERTOSI PER DARLO A NOI E.....

    ....TENENDO QUESTO SANGUE PREZIOSO CON SE nel seno per noi,POI, VERSANDOCELO LAVA PIÚ FIGLI CHE PUÓ;Perdonandocci sino che piano piano ci lava tutti. la Madonna gli offre IL SANGUE IN RICORDO! Cioé: ricordandogli che morí per noi,versando questo sangue che non fu inutilmente.

    LA MADONNA sta dicendo a Dio,(Gesú diventato Dio spirito e non piú Carne) GLI STA DICENDO:" TI STO OFFRENDO IL SANGUE DI MIO FIGLIO GESÚ PER CALMARTI ED É LO STESSO TUO SANGUE; ABBI PAZIENZA E PERDONALI COL TUO SANGUE."

    Come lo so che gli dice cosí?

    Dal fatto che lei stessa dice ai veggenti: IL PADRE ETERNO É MOLTO ARRABBIATO CON L´UMANITÁ E GLI STO OFFRENDO IL SANGUE DI MIO FIGLIO GESÚ."

    Ma é lo stesso suo sangue di Dio, il padre,Gesú!(Isaia 9:5,6)

    Chi mi capí, é pieno di spirito santo.

    Auguri.

    Vostra consorella Maria,

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares