• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Aumentano gli stipendi. "Tranquilli": solo quelli dei Parlamentari...

Aumentano gli stipendi. "Tranquilli": solo quelli dei Parlamentari...

1.100 euro. Più o meno. E’ “il sogno” di stipendio di un italiano medio. 1.100 euro circa. E’ l’aumento di stipendio annuo di ogni Parlamentare. In questi giorni, l'aumento è stato approvato. All'unanimità. Chiara la faccenda? 1.100 euro che fanno tanta differenza. Per chi non li ha, e li vede come un miraggio ed una speranza. Per chi li aggiunge ed il denaro non gli basta mai. Che di denaro ce n’è, in Italia, ma non certo per quella massa di capre di cittadini, che a chi è chiamato ad amministrare la nazione, servono solo al momento opportuno: quello delle tornate elettorali.

La situazione è seria. E pure tragica. Chi gestisce il Paese, dovrebbe ricordare – almeno ogni tanto - di avere una MISSIONE da svolgere e non avere avuto il culo di essere approdati nel mondo dorato, nell’isola dei balocchi, nel castello incantato. Eppure così è. Con buonapace di pensionati, impiegati e dei tanti – troppi – cassaintegrati e disoccupati.

Tagli a tutti i comparti sociali. Mannaiate vessatorie contro ed ai danni della cittadinanza. Ma, puntuale come una cambiale in scadenza, ecco che ogni anno i già troppo gonfi stipendi di pochi (circa 1000) contro una nazione di 60milioni di persone, si gonfiano ancor più. E vengono pagati puntualmente. Oh si: ecco che per questi di stipendi, i soldi ci sono. Eccome.

Sappiate che ogni fazione politica, vota ogni anno all’unanimità il proprio aumento di stipendio. Non c’era da dubitarne. E sappiate che gli stipendi Parlamentari non possono subire – ad esempio – pignoramenti o tassazioni. Lo scorso anno, la Parlamentare Gabriella Carlucci (PDL) si lamentò alquanto del “misero stipendio Parlamentare” perché a suo dire, le tante spese di rappresentanza (...) le prosciugavano le tasche ogni mese. Una poveretta. Costretta ad arrancare giorno dopo giorno fra un aereo in prima classe o di Stato e le tante “incombenze” di una carriera troppo facile per essere rispettata come tale.

Si perde il lume della ragione, credetemi. Ad avere troppo e troppo facilmente. Si perde il contatto con la realtà. Si mistificano verità. Si perde il conto delle volte in cui ci si concede una agevolazione in più, rispetto alla Massa che langue e perde speranza di vita ogni giorno.

Come ci si può aspettare che poi questa gente faccia davvero qualcosa per il Paese? Chi glielo fa fare? La popolazione serve al momento opportuno. Serve quando necessitano voti o espressioni di simpatia verso questo o quello. Per il resto, che la popolazione vada a cagare, che loro hanno ben altro da fare. “Lavorano” per il Paese, loro. Si, per affossarlo, ridicolizzarlo, scandalizzarlo.

C’è persino chi si veste della pelle dell’orso, nasconde i propri scandali sotto la copertina e si erige a salvatore della Patria, così, giusto per prendere per il culo tutti una volta di più. Non c’è senso di morale. Manca il senso di vergogna. Manca una reale volontà di servire il Paese. Qui in Italia, il primo che si sveglia al mattino e decide di far di tutto per entrare in Politica, lo fa al solo scopo di ribaltare la propia esistenza: ottenere tutto, a danno dei cittadini. Che magari lo votano pure, brogli ricorrenti a parte.

Signori: la festa non finisce mai. In tutti i sensi. C’è la festa perenne dei paraculi politici. C’è la festa – perenne anch’essa – che i politici fanno ogni giorno a tutti i cittadini onesti. Potreste sempre pensare di fare il salto e provare anche voi ad entrare nell’isola che non c’è e svoltare, una volta per tutte. Magari poi, ricordatevi di togliere tutti gli specchi che avete in casa: guardarvi in faccia, potrebbe non esser più una buona consuetudine quotidiana.

Vi lascio riflettere, con un pò di numeri che conosciamo, ma che non vanno dimenticati. Sono i numeri relativi a stipendi, diarie e chi più ne ha più ne metta, dei nostri Parlamentari. Vi aiuteranno a riflettere meglio

Stipendi – indennità - diarie: Stipendio mensile € 19.150,00: stipendio base € 9.980,00, Portaborse € 4.030,00 ( generalmente parenti o familiari), rimborso spese affitto € 2.900,00, indennità di carica tra € 335 ed € 6.455,00, rimborso trimestrale di Euro 3. 323,00 per i Deputati che devono percorrere fino a 100 Km per raggiungere l’aeroporto, Euro 3.995,00 per chi deve percorrere più di 100 km, inoltre un bonus annuale di 3.100,00 Euro per tutti i Parlamentari che intendono recarsi all’estero per la propria attività o per ragioni di studio. Non ultimo il privilegio di avere diritto ad una pensione straordinaria ed eccezionale denominata “Vitalizio”, che addirittura si matura dopo aver ” lavorato “ per meno di una legislatura tra nuova e vecchia normativa l’età pensionabile utilizzando i meccanismi di recupero degli anni di mandato accumulati ed il minimo richiesto diventano di 50 anni o 60 anni.

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:03

    BUFALA SENZA UNO STRACCIO DI FONTE

  • Di illupodeicieli (---.---.---.14) 9 marzo 2011 17:44

    Una volta , ricordo, che si faceva presente di come non sia possibile cambiare questo stato di cose di cui parla nell’articolo. Motivo? Il fatto che siano troppe le persone legate a doppio filo e che traggono vantaggio dai parlamentari: ad esempio gli autisti delle auto blu, i fornitori di beni e servizi o coloro che vi aspirano a diventarlo, fino a scendere appunto ai gradini più bassi dei numerosi (più di quanto appaia) leccapiedi e che aspirano a diventare loro stessi parlamentari. Il punto è che nei vecchi calcoli si arriva a contare oltre un milione e mezzo di individui, tra appunto, parlamentari e consiglieri regionali, dirigenti di consorzi e municipalizzate o partecipate, ossia di coloro che sono interessati a che le cose rimangano così e comunque controllabili . Perciò non si può rimediare a questo stato di cose:perchè se è vero e purtroppo lo è, che costoro percepiscono somme di denaro spropositate, e altrettanto vero che in altri comparti del paese avviene qualcosa di simile. E’ sufficiente pensare ai giudici e ai magistrati, basta guardare in Rai, occorre vedere quante sono le varie consulenze e quanto costano, lo stesso dicasi per le perizie effettuate nei vari tribunali eccetera eccetera. Mi si farà notare che ci sono delle tariffe, dei calcoli prestabiliti: ok! Però è possibile e doveroso, dati i tempi, rifare i calcoli e spostare le cifre ,da sborsare, verso il basso e non adeguarle automaticamente, come viene fatto oggi proprio per i parlamentari. Chi vuole che le cose rimangano così farà in modo che i ragionamenti siano dei circoli viziosi e non portino a concludere nulla.Prima di chiudere vorrei aggiungere, all’elenco, coloro che percepiscono dei finanziamenti da parte dello stato, come i giornali, come pure i sindicati o i partiti politici che, occorre ricordarlo, non sono tenuti a presentare nessun rendiconto pubblico.
    Con stima

Commenti all'articolo

  • Di illupodeicieli (---.---.---.14) 9 marzo 2011 17:44

    Una volta , ricordo, che si faceva presente di come non sia possibile cambiare questo stato di cose di cui parla nell’articolo. Motivo? Il fatto che siano troppe le persone legate a doppio filo e che traggono vantaggio dai parlamentari: ad esempio gli autisti delle auto blu, i fornitori di beni e servizi o coloro che vi aspirano a diventarlo, fino a scendere appunto ai gradini più bassi dei numerosi (più di quanto appaia) leccapiedi e che aspirano a diventare loro stessi parlamentari. Il punto è che nei vecchi calcoli si arriva a contare oltre un milione e mezzo di individui, tra appunto, parlamentari e consiglieri regionali, dirigenti di consorzi e municipalizzate o partecipate, ossia di coloro che sono interessati a che le cose rimangano così e comunque controllabili . Perciò non si può rimediare a questo stato di cose:perchè se è vero e purtroppo lo è, che costoro percepiscono somme di denaro spropositate, e altrettanto vero che in altri comparti del paese avviene qualcosa di simile. E’ sufficiente pensare ai giudici e ai magistrati, basta guardare in Rai, occorre vedere quante sono le varie consulenze e quanto costano, lo stesso dicasi per le perizie effettuate nei vari tribunali eccetera eccetera. Mi si farà notare che ci sono delle tariffe, dei calcoli prestabiliti: ok! Però è possibile e doveroso, dati i tempi, rifare i calcoli e spostare le cifre ,da sborsare, verso il basso e non adeguarle automaticamente, come viene fatto oggi proprio per i parlamentari. Chi vuole che le cose rimangano così farà in modo che i ragionamenti siano dei circoli viziosi e non portino a concludere nulla.Prima di chiudere vorrei aggiungere, all’elenco, coloro che percepiscono dei finanziamenti da parte dello stato, come i giornali, come pure i sindicati o i partiti politici che, occorre ricordarlo, non sono tenuti a presentare nessun rendiconto pubblico.
    Con stima

  • Di pv21 (---.---.---.108) 9 marzo 2011 19:46

    Pronto cassa >

    Bossi si sente il federalismo “già in tasca” e, aggiunge, “siamo quasi al tetto”. Sa bene che non può più staccare la spina e tornare “a mani vuote” dal suo elettorato. Allora va avanti con un federalismo spuntato “a colpi di fiducia”.
    D’altra parte “Berlusconi è l’unico che ci ha dato i voti”, confessa Bossi.

    Vero, ma sono i voti di una “maggioranza purchessia”.
    Una maggioranza di sedicenti “responsabili”, tanto partecipi del bene collettivo da sentire il bisogno irrefrenabile di avere “un posto al Governo o altrove” (S.Romano).

    Prima o poi il conto va pagato.
    E’ la regola di una casta di Primi Super Cives attenta a privilegi ed interessi …

  • Di (---.---.---.245) 10 marzo 2011 10:33

    Che un ragazzetto con serie difficoltà di apprendimento, certificate dal fatto che per conseguire una licenza liceale ha dovuto ripetere l’esame più volte, possa guadagnare oltre trecentomila euro netti all’anno - con la politica - è qualcosa che grida vendetta agli occhi di Dio.
     Come può il popolo dei precari tollerare una cosa del genere è un mistero che sfida ogni regola di comprensione dei fenomeni sociali in una democrazia.
     A quando una manifestazione a Milano?

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.51) 10 marzo 2011 10:41
    Emilia Urso Anfuso

    Salve
    Ringrazio tutti per le argute riflessioni sul mio articolo
    Buona giornata

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:03

    BUFALA SENZA UNO STRACCIO DI FONTE

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:19
    Emilia Urso Anfuso

    Salve

    Legga da se, la Legge relativa: come può vedere non le metto un link ad un sito qualsiasi ma a quello del Senato della Repubblica.

    Legga bene all’articolo 4 (aumenti di stipendio, che è risaputo sono pari al 10% annuo, si vede che Lei non ne è al corrente) e legga anche l’articolo 5, dove si evince la non attribuzione di tributi

    Noti anche come la Legge sia particolarmente snella, come ho spiegato nel mio articolo.

    http://www.senato.it/istituzione/10...

    Buona lettura

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:19

    "Signora" Emilia Urso ma non si vergogna a riportare queste BUFALE che giravano via email giá nel 2004? Possibile che dal 2004 ad oggi gli stipendi dei parlamentari non siano aumentati di un solo euro?

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:22

    Giusto due link per dimostrarle che giá nel 2005 girava questa BUFALA

    http://www.hwupgrade.it/forum/archi...

    http://www.salutemed.it/forum/viewt...

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:23
    Emilia Urso Anfuso

    ...Urso Anfuso, grazie.
    Non mi chiamo solo Urso.

    Faccia una cosa: scriva lei un bell’articolo, maggiormente esplicativo, che sia frutto di fonti "certe" (visto che non le basta quella diretta del Senato": siamo tutti in trepidante attesa di leggerla.

    I dati riportati infatti, sono solo presi in considerazione come BASE DI STIPENDIO.

    Non trovo nulla di cui vergognarmi, ne a fare la giornalista - professione che svolgo da anni - ne a rispettare le sue eventuali idee in proposito: Lei è in grado di fare altrettanto?

    Cordialità

    EAU

  • Di (---.---.---.183) 11 marzo 2011 10:25

    qual’è la fonte???... non riesco a trovare qualcosa sul tema sul sito della camera dei deputati...

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:28

    Mi é chiaro che in questi giorni non é stato approvato nessun aumento di stipendio di 1.100 euro.
    Mi é chiaro che ha riportato numeri che giravano via email nelle classiche BUFALE da riportare come un TAM TAM.
    Mi é chiaro che lei non sa nemmeno quanto guadagni oggi un parlamentare dato che riporta quei NUMERI VECCHI E FALSI giá all’epoca.
    Mi é chiaro che lei abbia fatto un articolo fuorviante fondato su dati inesistenti.
    Mi é chiaro che lei non sia interessata alla veritá ma giusto ad un po’di propaganda.

    Cordialitá

    VM

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:29
    Emilia Urso Anfuso

    Invece di scrivere banalità, riducendo i suoi interventi a sterile polemica, si calmi un attimo, respiri, legga il commenro che Le ho lasciato prima e clicchi sul link del Senato che le ho inserito

    Lei è per caso un Parlamentare? Nel caso, si palesi. Non ci sarebbe occasione migliore, per Lei, di spiegare all’Italia come si sia tutti malamente convinti che i Parlamentari abbiano stipendi troppo alti, non tassabili ne pignorabili e con aumenti del 10% annui.

  • Di (---.---.---.21) 11 marzo 2011 10:30

    Mi ha colpito la strafottenza di Tremonti di fronte alla contestazione del ragazzo, che ad Anno Zero (puntata di ieri) metteva in risalto la politica suicida del ministro che non sa fare il suo mestiere per i paurosi tagli a cultura, sanità, scuola, problemi sociali." Non rispondo agli attacchi personali" ha detto. Indubbiamente, allevato alla scuola berlusconiana, sfugge al controcanto, sia pure aspro, e predilige solo la lode servile e prezzolata, specie dei parlamentari e "trota e igieniste varie" cui non esita ad aumentare lo stipendio e le indennità varie. Alla faccia dei precari!

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:32
    Emilia Urso Anfuso

    NON le è chiaro che nn aderisco ad alcun partito politico
    NON le è chiaro che si sta facendo a coriandoli da solo, la smetta, per se stesso
    NON le è chiara una serie di cose, dal momento che probabilmente non mi conosce, anche se mi sta sorgendo un dubbio... Visto che Le è così chiaro che non ci siano stati aumenti negli stipendi Parlamentari, si vede che Lei è molto informato: ripeto: Lei è un Parlamentare? Si PALESI e ci spieghi la verità.

    Sono pronta non solo ad ascoltarla, questa sua verità, ma anche a riconsiderare le mie informazioni.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:35
    Emilia Urso Anfuso

    ...Ovviamente, il mio penultimo commento era indirizzato al Signore anonimo con IP finale xxx86...

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:36

    Cara Signora Emilia che gli tipendi dei parlamentari aumentino del 10% annuo é l’ennesima BUFALA che lei riporta. Come mai non cerca realmente di informarsi sul reale guadagno? Come mai non é interessata a riportare DATI REALI e si limita a cotruire romanzi basandosi su VECCHIE BUFALE CHE GIRAVANO GIÁ DIVERSI ANNI FA?
    Mi saprebbe cortesemente dire come dove e quando sarebbe stata approvata all’unanimitá pochi giorni orsono la mefasta fazienda?

    Le interessa realmente la veritá oppure fa solo propaganda?

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.91) 11 marzo 2011 10:41
    Emilia Urso Anfuso

    Sono tutta orecchie: pronta a raccogliere da Lei la verità ed a riportarla in un nuovo articolo...

    Avanti: mi racconti

    p.s. non ha letto nemmeno una parola di ciò che Le ho scritto nei commenti di risposta: questo la dice lunga sul suo modo di considerare gli altri...

    EAU

  • Di (---.---.---.86) 11 marzo 2011 10:49

    Perché mai dovrei darle io i numeri reali? Sono pubblici, non lo sa? Chieda, chieda meglio e, soprattutto chieda a chi ha i dati veri. Perché vede le ricordo queste sue parole.

    "Vi lascio riflettere, con un pò di numeri che conosciamo, ma che non vanno dimenticati. Sono i numeri relativi a stipendi, diarie e chi più ne ha più ne metta, dei nostri Parlamentari. Vi aiuteranno a riflettere meglio"

    Ossia nell’articolo parlava al presente di (parole sue) "NUMERI CHE CONOSCIAMO" per poi postare numeri che giravano via email diversi anni fá in chiarissime evidenti BUFALE.

    Non le viene in mente da GIORNALISTA di aver toppato? Non le viene in mente di aver detto di CONOSCERE cose che invece assolutamente IGNORA come ora sta gentilmente confermando?

    La serietá professionale dov’é? 

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.175) 11 marzo 2011 12:42
    Emilia Urso Anfuso

    Le posso dire una cosa? Lei non si rende conto che ha basato tutto il suo attacco contro la mia persona sui numeri e non sul contenuto dell’articolo

    Visto che come dichiara pubblicamente "Lei è molto bene informato" su questa cosa, dovrebbe anche essere molto bene informato sul fatto che questi dati, non è che le Istituzioni ce li passino di anno in anno aggiornati, visto che non ne avrebbero alcun ritorno

    Si concentri su un altro fatto, che emerge dal mio articolo: in ogni caso, E’ VERGOGNOSO l’importo di questi stipendi, E’ VERGOGNOSO che non subiscano le stesse detrazioni come tutti i contribuenti, E’ VERGOGNOSO che gli stipendi parlamentari NON siano pignorabili.

    Lei è un Parlamentare? (Gliel’ho chiesto già tre volte): ha perso un’occasione per fare una bella figura e rendersi favorevole - come Le ho più volte scritto - ad un confronto diretto con me e leale. Mi ero anche offerta, nel caso, di rivedere le mie informazioni e - se del caso - scrivere un nuovo articolo più dettagliato ed "aderente alla realtà" ovviamente su basi comprovabili.

    Lei invece continua a berciare contro la mia persona, senza costrutto.

    Probabilmente, Lei è un piccolo collaboratore di un qualche parlamentare (mi vengono in mente un paio di nomi che lascio per me) che è chiamato ad attaccare chiunque si permetta di scrivere qualsiasi cosa sul mondo dei Parlamentari.

    Le auguro un mondo di bene, in ambo i casi

    EAU

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.175) 11 marzo 2011 12:46
    Emilia Urso Anfuso

    p.s. la Legge che regolamenta gli stipendi Parlamentari, è visionabile da tutti a questo link che avevo già pubblicato qui:

    http://www.senato.it/istituzione/10...

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.30) 11 marzo 2011 13:37

    Non se la prenda se faccio notare che LEI É DECISAMENTE MALE INFORMATA. Dovrebbe verificare meglio le sue fonti perché questa pagina é colma di falsitá.

    1) Non é vero che ogni anno i parlamentari si aumentano lo stipendio del 10%.

    2) Non é vero che pochi giorni fa abbiano votato all’unanimitá tale aumento.

    3) Non é vero che consocete i dati come avete affermato, e dimostrato di non conoscere riportando numeri di ridicole e vecchissime BUFALE.

    Tutto questo giá dovrebbe bastare per rendersi conto che prima di informare sarebbe serio INFORMARSI.

    Ma siccome non bastava ha voluto aggiungere altre falsitá:

    4) Non é vero che gli stipendi dei parlamentari non abbiano detrazioni come i comuni contribuenti.

    5) Non é vero che tali stipendi non siano pignorabili esattamente nella misura massima di 1/5 come i comuni cittadini.

    6) Non é vero che gli stipendi siano "secretati" e modificati in aumento senza alcuna comunicazione ufficiale.

    7) Non é vero che quel link da lei postato dichiari tutte le falsitá da lei dette in questa pagina.

    SI INFORMI MEGLIO

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 13:52
    Emilia Urso Anfuso

    Per prima cosa: come pretende che io me la prenda? Per cosa? Non so nemmeno con chi sto amabilmente chiaccherando... Una persona normale, se la può prendere perchè un suo caro gli manca involontariamente di rispetto, non perchè un esimio estraneo coperto da anonimato sul Web esprime una sorta di proprie considerazioni suffragate dal nulla: purtroppo molte persdone su Internet, come lei, scambiano vita reale e vita virtuale.

    Di conseguenza: tranquillo/a che non potrebbe mai intaccare ne il mio stato di serenità ne i miei sentimenti

    Lei attacca - e ne sono lieta - il mio articolo, ma non produce altro che sterili parole divenute ormai una cantilena: le ripeto per l’ennesima volta: CI RENDA TUTTI EDOTTI stiamo qui in attesa da un paio di ore

    Per coloro invece che - tantissimi - sanno leggere l’Italiano, ripubblico di seguito la legge in questione, visto che a quanto pare lei forse l’ha letta, ma non ci ha capito niente:

    http://www.senato.it/istituzione/10...

    Ci dica peraltro, che tipo di cittadino è Lei? Come Le ho già scritto svariate volte, sembra più un Parlamenatre che un comune cittadino (o meglio, un collaboratore di qualche parlamentare pagato solo a questo scopo o sfruttato a questo scopo) se è un parlamentare, le ripeto per l’ennesima volta: esca pulito da questa serie di commenti.

    CI SPIEGHI LEI la verità su questi poveretti, costretti a vivere con un tozzo di pane e senza uno straccio di garanzia lavorativa...Su: ci faccia sapere com’è dura la vita del parlamentare,

    Le assicuro che, se mi convincerà, scriverò un articolo in cui chiarirò le tante difficoltà del quotidiano vivere da Parlamentare.

    Emilia Urso Anfuso

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 13:59
    Emilia Urso Anfuso

    P.S.

    Avevo dimenticato questo, di lik: c’è tutto o quasi, direttamente dalla Camera dei Deputati

    Cordialità

    Emilia Urso Anfuso

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 14:03
    Emilia Urso Anfuso

    Il link della Camera dei Deputati:

    http://legxv.camera.it/deputatism/4...

    Ri-Cordialità

    Emilia Urso Anfuso

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 14:10
    Emilia Urso Anfuso

    ...Per maggiore informazione. questo è il link - sempre della camera dei Deputati - aggiornato all’attuale Legislatura

    http://www.camera.it/383?deputatote...

    Non cambia di molto

    EAU

  • Di (---.---.---.30) 11 marzo 2011 14:34

    Avrebbe fatto meglio a leggere i link che ha postato PRIMA di scrivere questo articolo. si sarebbe resa conto che le falsitá di cui l’ho accusata sono ben spiegate nel sito della camera dei deputati.

    IL SITO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI CONFERMA CHE LEI HA DETTO DIVERSE FALSITÁ.

    http://www.camera.it/383?deputatote...

    1) CONFERMA CHE NON É ASSOLUTAMENTE VERO CHE GLI STIPENDI AUMENTANO DEL 10% ANNUO

    2) CONFERMA CHE LE CIFRE DA LEI RIPORTATE SONO FALE (LE SUE SONO QUELLE DELLA BUFALA CHE CIRCOLAVA ANNI FA)

    3) CONFERMA CHE NESSUN VOTO ALL’UNANIMITÁ É STATO FATTO PER AUMENTARE DI 1100 EURO GLI STIPENDI

    4) CONFERMA CHE QUANDO AVETE DETTO DI CONOSCERE I DATI AVETE MENTITO

    5) CONFERMA CHE SE UNO VUOLE INFORMARSI DOVREBBE FARLO NEI "LUOGHI" ADATTI E NON TRAMITE LE SUE PSEUDO FONTI

    6) CONFERMA CHE LEI HA COSTRUITO UNA BELLA STORIELLA FONDATA SU FALSITÁ.

    7) CONFERMA CHE A CERTI "GIORNALISTI " NON INTERESSA INFORMARE MA FARE PROPAGANDA

    SALUTI

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 14:37
    Emilia Urso Anfuso

    Lo sa che Lei è davvero divertente? smiley

    Complimenti per lo spirito comico che ci regala ad ogni Suo intervento: mai pensato di fare un pò di cabaret? Davvero, non La prendo in giro... smiley

    Ma almeno si rende conto di ciò che scrive?

    Faccia una cosa: La invito per la SESTA volta a renderci edotti... Siamo ancora qui tutti in attesa delle sue PREZIOSE VERE RIVELAZIONI..Dunque...?

    Emilia Urso Anfuso

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 14:39
    Emilia Urso Anfuso

    p.s. Può tranquillamente NON usare il plurale maiestatis quando si rivolge a me, tranquillo...smiley
    Leggo che spesso scrive "Avete detto...Avete scritto..."

    Davvero, non c’è bisogno che usi il plurale maiestatis... smiley

    EAU

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.29) 11 marzo 2011 14:45
    Emilia Urso Anfuso

    Come tutti potete ben leggere quindi, forse si tratta di un aumento di 1.500 euro e non di circa 1.100 come mi era stato comunicato...

    Il signore che ha tanto da ridire sul mio articolo, fors epuò spiegarci meglio quale sia la cifra reale.

    Sempre pronta ed in attesa di essere resa edotta...

    EAU

  • Di (---.---.---.208) 11 marzo 2011 18:27

    comunque i parlamentari prendono troppi soldi e hanno troppi privilegi !!!!!! ...and this is a fact and this is the point !!!

  • Di (---.---.---.40) 11 marzo 2011 19:14

    Cara Signora Emilia lei fa finta di non capire e passa si pane in frasca pur di non ammettere di aver detto un mucchio di falsitá. O forse NON CONOSCE LA DIFFERENZA tra PARLAMENTARI italiani di cui parla il suo articolo ed EUROPARLAMENTARI ? Ci vuole troppo ad ammettere di aver scritto un ARTICOLACCIO pieno di falsitá in quanto era completamente DISINFORMATA IN MATERIA? Abbia almeno l’onestá di ammettere che prima di questa piacevole discussione non sapeva un accidenti dell’argomento. Ora, FORSE dopo aver letto il sito della camera avrá capito che :

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO NON HANNO VOTATO UN BEL NULLA ALL’UNANIMITÁ.

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO NON SI SONO AUMENTATI LO STIPENDIO DI 1100 EURO

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO NON SI AUMENTANO LO STIPENDIO DEL 10% ALL’ANNO

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO NON NASCONDONO I DATI DEI LORO STIPENDI.

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO NON PRENDONO LE CIFRE CHE LEI DIVULGA DICENDO PERSINO DI CONOSCERLE

    I PARLAMENTARI ITALIANI DI CUI PARLA IL SUO ARTICOLO SONO DI FATTO OGGETTO DELLE FALSITÁ DA LEI "INGENUAMENTE" DIFFUSE

    o piú semolicemente il suo unico intento NON ERA INFORMARE MA FARE FACILE PROPAGANDA CONTRO LE ITITUZIONI.

    la faccia almeno usando VERITÁ e NON CON LE MENZOGNE.

    Ecco chi difendo io, LA VERITÁ NON I PARLAMENTARI. Ed ecco chi accuso :CHI DIFFONDE FALSITÁ.

    Saluti e Buona carriera giornalistica, POSSIBILMENTE VERIFICANDO certe PSEUDOFONTI la prossima volta....

    • Di fulviob55 (---.---.---.10) 13 marzo 2011 10:55

      Di sicuro lei ha qualcosa a che vedere con la classe politica, la difesa che ne fà è troppo " berlusconiana", per esprimere con una parola il concetto, urla in continuazione ripetendo sempre le stesse cose, sembra di sentire Sgarbi e il suo " capra, capra, capra...", ma non porta niente a confutazione. Sono d’accordo con lei che l’ultimo link parla degli aumenti dei parlamentari europei e non dei nazionali, ma solo in questo, per il resto dichiari la sua posizione o smetta con lo spammare.

    • Di illupodeicieli (---.---.---.181) 12 marzo 2011 19:52

       Bisognerà per caso fare una colletta per questi poveretti e per i loro lacché? Mi raccomando di chiedere anche ai pensionati (normali) di fare una cessione del quinto per sostenere le misere pensioni dei parlamentari, quelle che sono state ottenute dopo solo cinque anni di legislatura!

      PS: Qualcuno che critica tanto (più le persone che i dati e i fatti,a mio parere) potrebbe portare lui le fonti. Nostro Signore, sempre più bistrattato e (volutamente) dimenticato, disse una volta una frase che mi piace ricordare: "se ho sbagliato, mostrami dove è il male.Ma se non ho sbagliato, perchè mi perquoti?" Non basta dire o aggredire, affermando "lei sbaglia!" ma dimmi dove e fammi vedere, scrivi, i dati che secondo te sono quelli giusti. E questo, quei signori di cui sopra, non lo hanno (volutamente) fare. Come dei Troll o similari (non sono un intenditore ).

  • Di Alfonso C. (---.---.---.201) 13 marzo 2011 02:01

    Cara Emilia proprio ad essere pignoli, fra il tuo scritto e dalla lettura dei link, sempre da te (onestamente) proposti magari qualche discrepanza ci sta pure.
    Ma è anche stravero che gli ordini di grandezza quelli sono!
    E i privilegi pure!
    Considerando la "qualità del lavoro" dei ns. parlamentari direi che al massimo meriterebbero 1000-1100 euro al mese, proprio ad essere generosi e non sto pensando solo a quelli attualmente forza di governo.

    L’anonimo che si accanisce tanto, probabilmente deve essere un povero disgraziato che non è riuscito a trovare lavoro come mercenario per Gheddafi e adesso tenta per un posto da "vice sotto apprendista portaborse" e si esercita qui nell’Arte dello scodinzolamento al Potere.

    Mi raccomando però, fai attenzione che questi tipi sono pericolosi!
    Si rischia di scivolare sulla scia di bava che lasciano! 8-)

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.186) 13 marzo 2011 11:16
    Emilia Urso Anfuso

    Grazie a tutti per i commenti, sia positivi che negativi, come è ovvio che sia.
    Solo una cosa: ho capito l’arcano... Nel testo qui pubblicato, manca del tutto una parte. Che potete invece leggere in testo integrale, sulla testata www.gliscomunicati.it

    Ad ogni modo: i 78 europarlamentari italiani, si sono appena auto-aumentati lo stipendio di 1.500 euro come tutti i loro colleghi europarlamentari

    I Parlamentari Italiani invece, come ogni anno, si aumentano lo stipendio del 10% e non lo vanno certamente a dire al TG1 o a Canale5

    I dati che sembrano fissi da anni, sono solo la base di calcolo...

    Tranquilli poi: i detrattori fanno sempre parte della professione giornalistica, ed è anche bene che ci siano. Nessun giornalista con un pò di sale in zucca può pensare di ricevere solo complimenti per il proprio lavoro.

    Buona Domenica e buona lettura a tutti

    EAU

  • Di paolo (---.---.---.70) 13 marzo 2011 15:21

    Ciao Emila , buona domenica anche a te e complimenti per avere sostenuto con calma l’urto dei soliti "incursori anonimi " che , dal momento che AgoraVox è un sito di dialogo oltre che di informazione libera dovrebbero almeno rispettare due condizioni : a) controbattere con argomenti circostanziati ( se si hanno ) b) non utilizzare mai le maiuscole perchè sul web significa urlare ed urlare è segno di intolleranza e di maleducazione .

    Purtroppo questo avviene anche in altri post ,dove la mancanza di argomenti a sostegno delle proprie tesi , si traduce in aggressione urlata . 
    Il tuo articolo era talmente ovvio nella reale descrizione di una realtà sotto gli occhi di tutti , che è semplicemente incredibile che qualcuno si metta a confutarlo . Comunque non credo trattasi di parlamentari , i parlamentari sono gente sveglia che ben si guardano dallo smentire questi fatti . Più probabilmente si tratta di "talebani" politici che hanno attaccato non l’articolo ed il suo contenuto , ma te personalmente e le tua posizione politica .

  • Di (---.---.---.15) 13 marzo 2011 15:26


    Per tutti quelli che ritengono il mio attacco infondato e non supportato da dati EVIDENTEMENTE NON AVETE LETTO I LINK RIPORTATI. Se veramente siete interessati alla veritá fate almeno lo sforzo di leggere. Trovate i dati che smentiscono categoricamente LE MENZOGNE RIPORTATE IN QUESTO ARTICOLO. Menzogne che la cara signora Emilia non si é degnata di smentire e facendo finta di nulla ora parla di EUROPARLAMENTARI.
    Ma non solo, continua con la ridicola BUFALA secondo cui i parlamentari si aumenterebbero lo stipendio del 10% ogni anno. Evidentemente nemmeno lei ha letto i link riportati dov’é chiaro come il sole che gli stipendi non varieranno dal 2006 al 2012. Continua a mentire COMPLIMENTI......!!!!!!!!!

  • Di (---.---.---.15) 13 marzo 2011 15:42

    Cara signora emilia pare che lei faccia della menzogna uno stile di vita, queste sono parole sue:

    "Solo una cosa: ho capito l’arcano... Nel testo qui pubblicato, manca del tutto una parte. Che potete invece leggere in testo integrale, sulla testata www.gliscomunicati.it "

    Ci ha preso per dei poveri fessi? Nel testo che lei definisce integrale non c’e’semplicemente una parte che qui mancherebbe ma é lo stesso testo MODIFICATO nei dati e nei contenuti.

    Faccia una cosa intelligente non ci prenda per stupidi....

  • Di illupodeicieli (---.---.---.30) 13 marzo 2011 15:58

    Chi critica l’articolo faccia un piccolo sforzo e invece di rimandare a link o a siti particolari faccia un bel copia e incolla o,se non è troppa fatica, copi direttamente ciò che dovrebbe confutare quanto riportato nell’articolo: penso che sia un modo "elegante, corretto gentile e, sopratutto, educato" per supportare le proprie idee, convinzioni e prove.

  • Di Claudio Cilli (---.---.---.57) 13 marzo 2011 16:18
    Claudio Cilli

    Purtroppo quando non si hanno argomenti validi (o non se ne hanno affatto), l’unico modo per sfogare la propria frustrazione è quella di insultare e contestare elementi non significativi. Ce lo insegnano la moderna televisione-commerciale-spazzatura imposta ai cittadini (da chi? Lo ricordiamo?) e la classe politica attuale. Che i parlamentari non muoiano di fame mi sembra un fatto, che la loro ricchezza non sia di famiglia o frutto della loro capacità imprenditoriale anche. Probabilmente non si saranno dato l’aumento in questi giorni o non nella forma descritta dall’autrice dell’articolo. Ma serve poi litigare su questo? Mille o millecinquecento Euro in più o in meno, nell’oceano del denaro che costoro guadagnano (e anche questo è un fatto incontestabile che abbiamo sotto gli occhi in continuazione) non sono neppure una goccia. Ma sapete dove abitano? Che stile di vita da nababbi fanno? Vogliamo ricordare le gite, con famiglie numerosissime e amici al seguito, tutte a spese dei contribuenti per "rappresentanza" (es. Expo 2010 di Shangai). Magari ci sono anche i politici onesti, che credono nella loro missione (perché di missione si tratta, e quindi non dovrebbe essere retribuita): io non ne conosco, ma forse il lettore tanto risentito sì, e a quelli si riferiva. Penso invece che l’autrice volesse farci riflettere su questa situazione vergognosa, e cercare di svegliare le nostre coscienze anestetizzate. Glielo auguro, ma sono ormai diciassette anni che dormiamo... un’anestesia prolungata oltre ogni limite si trasforma in coma irreversibile. Auguro all’autrice di scrivere ancora, forse è la via per uscire dal torpore e cercare di non assimilarci ancora di più al gregge dei perdenti di Nietzsche.

  • Di (---.---.---.15) 13 marzo 2011 16:57

    Visto che siete troppo POLTRONI per seguire i link leggere ed INFORMARVI vi faccio copia e incolla qui:

    dal sito del senato

    "Per effetto delle disposizioni contenute nella legge finanziaria 2006, l’importo lordo dell’indennità ha subito inoltre una riduzione pari al 10 per cento.
    L’indennità è corrisposta per 12 mensilità. L’importo mensile spettante dal 2007 e destinato a rimanere invariato fino al 2012, secondo quanto disposto dalla legge finanziaria 2008 "

    Questo cosa significa? Significa che affermare che ogni anno i parlamentari si aumentano del 10% i propri stipendi é una BUFALA. Significa che i loro stipendi sono fermi dal 2006 e non modificabili fino al 2012. Significa che nel 2006 i loro stipendi sono stati diminuiti del 10%.

    SIGNIFICA CHE QUESTO ARTICOLO É UN UNICA GRANDE MENZOGNA FONDATA SU BUFALE.

    • Di Alfonso C. (---.---.---.198) 13 marzo 2011 19:43

      Qui siamo poltroni mentre qualcun altro è appiccicato alla poltrona.
      Per quanto mi riguarda so leggere ma ormai faccio fatica a trattenere la nausea al pensiero della "nostra" politica e dei suoi "amichetti" e da quello che ho letto sempre troppi soldi sono.

      Milleduecento euro e al massimo una diaria di trasferta di 600 euro al mese, piu’ un posto tenda gratis in un campeggio. Tanto valuto il nostro Parlamento cosi’ come composto. Prendere o lasciare.
      E non mi turba la bufala (eventuale) dell’articolo, semmai mi fanno schifo certe vacche grasse.

      Approfitto per lanciare una sottoscrizione per un monumento all’Anonimo Difensore dei Privilegi Istituzionali e vi prometto che ne terrò per me non oltre il 25% ovvero molto meno di quello che fanno tanti amministratori della Res Publicae.

      Quasi quasi metto su un corso di "Difesa dell’Indifendibile"... scommetto che troverei un sacco di clienti e diversi "aiutini" per l’avvio dell’attività.

    • Di (---.---.---.113) 14 marzo 2011 07:18

      Caro signor Alfonso lei il corso lo ha appena messo in pratica. Lei sta difendendo l’indifendibile LEI DIFENDE LA MENZOGNA IO DIFENDO LA VERITÁ.

      A lei evidentemente non interessa la veritá. A lei interessa solo la propaganda perché soddisfa i suoi pregiudizi. Complimenti, i peggiori estremisti ideologizzati si formano cosí .

      SI FACCIA UN MONUMENTO COME ESTREMISTA IDEOLOGIZZATO EDUCATO CON LE MENZOGNE

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.186) 13 marzo 2011 17:43
    Emilia Urso Anfuso

    Ogni cosa che alimenti riflessione e dialogo, è a mio parere UNA BUONA COSA.

    Ripeto: nessun giornalista con un pò di intelligenza, può pretendere di essere apprezzato/a da tutti. Fa parte della professione.

    Nel mestiere di scrivere, ci si imbatte spesso - ovviamente - anche nei più accesi detrattori. Altrimenti, sarebbe davvero una noia mortale...

    Lasciate quindi che l’anonimo/a signore/a si sfoghi

    Per ciò che riguarda il contenuto integrale, qualcuno dovrebbe imparare che, ci sono persone che collaborano anche alla diffusione del lavoro di un/a giornalista e che possono - vivaddio - sbagliare un contenuto. E per questo, non viene certo ne picchiato ne ammonito, anzi: semmai viene simpaticamente sostenuto, siamo esseri umani NON macchine. Anche se in certi ambienti invece - sopratuitto politici - si viene sfranti, come macchine... Gratis.

    Una buona Domenica a tutti, sostenitori e detrattori

    Con simpatia

    EAU

    • Di (---.---.---.113) 14 marzo 2011 07:30

      1) Una riflessione e un dialogo seri vanno alimentati con VERITÁ non con le sue MENZOGNE.

      2) Nessun giornalista con un po’ di intelligenza MENTIREBBE AD OLTRANZA COME FA LEI.

      3) L’articolo che lei definisce integrale altro non é che un vano tentativo di rendere questo (fin troppo ridicolo) credibile. Non continui a MENTIRE parlando di errori di trascrizione . NON OFFENDA L’INTELLIGENZA DI CHI LA LEGGE, MENTENDO AD OLTRANZA. Quello é lo stesso identico articolo MODIFICATO nella speranza di apparire meno fazioso e costruito sulle BUFALE.

      4) Ha stranamente "DIMENTICATO" di ammettere di aver detto una MEGAPANZANA riguardo il fatto che i parlamentari ogni anno voterebbero all’unanimitá l’aumento del proprio stipendio del 10%.

      LEI FA PROPAGANDA CON LE MENZOGNE CARA SIGNORA EMILIA.... FEDE

  • Di Claudio Cilli (---.---.---.57) 13 marzo 2011 22:14
    Claudio Cilli

    Hanno ragione coloro che accusano l’autrice e osannano (o giustificano) i nostri politici. In effetti loro sono tra coloro che "ce l’hanno fatta", "sono arrivati" e quindi, in un mondo governato dal dio denaro, un modello da imitare e cui ispirarsi. Abbiamo sbagliato: meglio darsi alla politica, e risolvere una volta per tutte - e alla grande - i nostri problemi!

    • Di (---.---.---.113) 14 marzo 2011 07:42

      Il modello a cui ispirarsi che evidentemente non sono riuscito a farle comprendere é quello di FONDARE LA PROPRIA OPINIONE SULLE VERITÁ E NON SULLE MENZOGNE. Soprattutto quando queste menzogne sono scritte a tavolino per LOBOTOMIZZARE I POLLI.

  • Di (---.---.---.199) 13 marzo 2011 23:39

    Come cittadino sono indignato e incazzato , sicuramente voterò MOVIMENTO 5 STELLE DI GRILLO, per mandare a casa tutti questi politcanti ladri , corrotti, mafiosi che pensa solo ad arricchirsi e non fare niente per il paese.
    Nel M5S DI GRILLO se si legge il programma, è proprio azzeccato sulla questione spettanze e come si intenda veramenta la politica che deve essere solo al servizio di tutti i cittadini.

  • Di (---.---.---.208) 14 marzo 2011 00:02

    quando c’è da rubare sono tutti uguali e tutti daccordo, destra sinistra centro tutti uguali, ma se gli italiani fossero furbi smetterebbero di andare a votare

  • Di (---.---.---.89) 14 marzo 2011 07:23

    Colui che ha contestato lo scritto della signora Emilia Urso Anfuso non è rispettabile ne attendibile.
    Se fosse onesto con se stesso, ma soprattutto verso il paese, avrebbe dovuto presentarsi e spiegare le sue ragioni.
    Forse è solo un galoppino con il compito di fare fuoco di sbarramento.
    Comunque, caro "poco signore", quello che prendete è già troppo, ma quello che mi " INDIGNA" è che lo prendete senza chiedere il permesso a nessuno
    Il povero "POPOLO" che voi mettete in tutte le salse è solo buono per essere circuito da gente che si ritiene FURBA.
    Non tirate troppo la corda: " LA SI SPEZZA PRIMA O POI"!
    Enrico.

    • Di (---.---.---.113) 14 marzo 2011 07:35

      caro signor xxx.xxx.xxx.89 a chi dovrei chiedere il permesso di DENUNCIARE LE MENZOGNE SCRITTE IN QUESTO ARTICOLO?

      Le menzogne sono state messe in evidenza, legga e mi dica cosa le é poco chiaro.

  • Di (---.---.---.195) 14 marzo 2011 08:29

    PALESATI...O ANONIMO (forse ne acquisteresti in credibilità)

    Stefano Pelaratti

    • Di (---.---.---.113) 14 marzo 2011 08:58

      Ci vuole nome e cognome per capire che questo articolo é pieno di menzogne ? Ci vuole nome e cognome per capire che la cara signora Emilia ha modificato l’articolo postato nel sito www.gliscomunicati.it dopo aver capito di aver preso un granchio enorme ?

      Sei interessato alla veritá o alla mia identitá?

  • Di (---.---.---.210) 15 gennaio 2014 09:48

    E quindi? sono più furbi di noi.. punto. Siamo in grado di fare la rivoluzione? Siamo in grado di riunirci in massa, formare una folla più numerosa della loro, recarci nei loro uffici e defenestrarli senza per forza commettere un qualche reato che ci rovini la vita e macchi l’orgoglio italiano? NO .. quindi smettiamola di parlare.. non serve a nulla, se non a rammaricarci inutilmente.. continuiamo ad occuparci di quello che fa Belen.. siamo in grado di fare solo questo!

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares