• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

TFA e sanatorie: a scuola il merito non conta

Di paolo (---.---.---.194) 4 luglio 2013 19:15

Non ti possono rispondere . La stortura è nel manico , prima di aprire ai TFA bisognerebbe collocare a ruolo quelli che per anni hanno fatto precariato . Non è accettabile che un vincitore di concorso fresco di studi soffi il posto a chi ci lavora da anni . Al limite sarebbe ammissibile se ci fosse un concorso all’anno per l’abilitazione ,chi non partecipa o non lo supera cavoli suoi.

Riguardo al merito sarei un pochino cauto .Io manco dall’insegnamento da quasi trent’anni ,avendo preferito l’attività professionale .Per i miei ricordi i concorsi servivano a piazzare frotte di raccomandati da tizio e caio ,scavalcando chi magari aveva maturato un diritto .Può darsi che oggi non sia più cosi’ ma ritengo che chi ha fatto il precario per anni , magari saltando di qua e di là ,non debba essere penalizzato .Meglio la gavetta al concorso , è più trasparente.

Piuttosto sarei propenso ad un test sulla qualità formativa ed attitudine cattedrattica per tutti , di ruolo e non , per verificare la qualità dell’offerta che viene messa in campo e poi all’ontanare chi non è idoneo.Ma anche qui la cosa potrebbe essere strumentalizzata per fini poco chiari e allora ,prima quelli che hanno sfachinato per anni (con stipendi non esaltanti)e poi a seguire gli altri.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.