• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Caso Mills. Quei comunisti dei giornali inglesi!

Di Paolo Praolini (---.---.---.27) 18 febbraio 2009 22:30
Paolo Praolini

Non sono rattristato perchè mi sarei aspettato questa architettata manovra, e dietro c’è l’attesa anche per la caduta dell’accusa in prescrizione.Tutto ben architettato. Il premier non rischia niente.
La figura becera internazionale, beh di fronte agli altri interessi è una bazzeccola.
Berlusconi tace, come avrebbe fatto qualsiasi vil personaggio attaccato con le ganasce all’osso, che ora ha ben addentato. Non vuol mollare la presa. Farà man bassa finchè potrà.
I media italiani come il Corriere della sera se la sbrigano con un trafiletto di 15 righe in prima pagina che relega l’articolo a pag.21.
Lì le parole dell’avvocato Niccolò Ghedini dicon tutto: "Su questo ’risultato’ non ho avuto dubbi sin dall’inizio, dato che son convinto che nessun tribunale, tranne questo, potrebbe in astratto condannare Silvio Berlusconi".
E’ indubbio secondo le parole di costui che serva anche un tribunale piegato alle esigenze del premier.... roba da mascalzoni.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.