• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il Crocefisso in Italia

Di Fabio Barbera (---.---.---.146) 22 marzo 2011 16:46
Fabio Barbera

In un’Italia in cui la Chiesa fa apertamente politica conservatrice mettendo becco su tutto: testamento biologico, aborto, convivenze, coppie di fatto, eutanasia, scuola, famiglia, figli, scienza e ricerca e soprattutto in un’Italia dove la Chiesa di Cristo è palestra di intolleranza per le diversità e megafono dell’omofobia, il crocefisso diventa un invadente marchio politico e la sua presenza nelle scuole, negli uffici pubblici e nei tribunali viene tradotta dal vaticano stesso come autorizzazione a considerarsi e imporsi come religione e credo nazionale. Alla faccia dei principi di uguaglianza, laicità e indipendenza dello stato! Ciao, Fab


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.