• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Vittoria Brexit, migranti e la “Laudato sì”

Vittoria Brexit, migranti e la “Laudato sì”

Ha vinto Brexit, Cameron si è dimesso. Le “molle” che hanno portato la maggioranza degli inglesi al pronunciamento per la “Brexit” sono sostanzialmente due: il fattore economico bancario ed i migranti. Il problema bancario rinvia a “Basilea 3”, la versione europea del Dodd Frank Act ed alla Volker Rule, ossia alla separazione tra banche commerciali e banche d'investimento. Il secondo è invece quello che ha pesato senz'altro maggiormente a livello popolare.

Sono oltre 340.000 i migranti approdati all'isola nel solo 2015. Di questi, paradossalmente, solo 130.000 sono “migranti” comunemente intesi, per capirci: quelli che da noi in Italia arrivano con i barconi. La stragrande maggioranza (oltre 200.000) dei “migranti” giunti nel Regno Unito, non sono infatti “migranti”, bensì cittadini di altri Paesi dell'UE. Ovvero per l'Inghilterra la questione “migranti” si identifica con Schengen, e Schengen è il vero problema migranti. A ciò si aggiunga che l'inglese medio, come il cittadino medio di altri Paesi - Italia inclusa – non è cosciente della grande crisi demografica che attanaglia l'Occidente, Inghilterra inclusa.

Solo in Italia la decrescita demografica è di circa 170.000 persone per il solo 2015 ed indice in crescita. In altre parole abbiamo bisogno di almeno 150.000 migranti l'anno per bilanciare un tracollo demografico che già nel breve/medio periodo porterebbe al tracollo anche economico del sistema Italia. I dati per Great Britain sono anche peggiori (come pure per Francia e Germania). E c'è una convergenza tra i due fattori, bancario economico e migratorio, che hanno portato alla Brexit: essi sono entrambi la prova pratica del fallimento e dell'erroneità del sistema di sviluppo per cui si è optato, anzitutto ideologicamente nella UE.

E' necesario un abbandono del sistema e l'opzione per un sistema diverso. Mettere al centro la persona in uno sviluppo territoriale ecocompatibile. Una proposta assai valida insieme alla denuncia del sistema è fatto nella “Laudato sì” di Papa Francesco. Invero denuncia e proposta sono più antiche e vengono dalla Compagnia di Gesù già in tempi immediatamente successivi a quelli di Sant'Ignazio. Il sistema fu provato e funzionò bene, ma fu distrutto ad opera degl'imperialismi dell'epoca. Di recente lo si è ripreso autonomamente in Calabria da Mimmo Lucano, Sindaco di Riace: lì funziona proprio grazie ai migranti. Ma a livello europeo così come a livello della maggioranza dei cittadini europei esiste il problema esistito ed esistente tra i cittadini di Riace che hanno scelto di lasciare il loro paesetto. Lo denuncia proprio Lucano: se ne sono andati perché vogliono un modello di sviluppo diverso da quello ecocompatibile con le realtà territoriali. Vale anche per i cittadini britannici come per quelli degl'altri Paesi dell'UE. E, paradossalmente, oggi che sono usciti dall'UE, sia per loro che per gl'altri, entrambi i problemi, quello bancario e quello migratorio restano e restano per tutti, come per tutti rimane il problema a monte: quello dell'impellenza ed improcrastinabilità dell'adozione di un nuovo e diverso modello di sviluppo.

 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità