• domenica 20 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Mondo > Usa, negata comunione a lesbica durante funerale della madre
di UAAR - A ragion veduta (sito) lunedì 5 marzo 2012 - 0 commento oknotizie
25%
Articolo interessante?
 
75%
(4 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Usa, negata comunione a lesbica durante funerale della madre

Barbara Johnson si era recata alcuni giorni fa presso la chiesa cattolica di St. John Neumann a Gaithersburg, nel Maryland, per il funerale della madre.

Essendo lesbica, era venuta assieme alla compagna, con la quale convive. Don Marcel Guarnizo, che ha officiato il rito, aveva saputo poco prima che fosse omosessuale. E le ha negato la comunione durante il funerale. Non solo, ma si è allontanato dall’altare mentre la Johnson stava facendo un’elegia e non ha presenziato al seppellimento, tanto che è stato necessario chiamare un altro religioso. Ne scrive il Washington Post.

E’ scoppiato un caso, i familiari e la donna hanno chiesto la rimozione del prete. L’arcidiocesi di Washington, tramite il vicario generale mons. Barry Knestout, vista l’indignazione suscitata è dovuta correre ai ripari inviando una lettera di scuse. Alla CNN l’arcidiocesi ha spiegato comunque che la loro “policy” non è quella di “fare una reprimenda pubblica a una persona”.

Certe questioni infatti “dovrebbero essere trattate dal prete con la persona interessata in un contesto privato, pastorale”. Anche un altro comunicato di padre William Byrne, incaricato dell’arcidiocesi nonché parroco della St. Peter Church a Capitol Hill, ribadisce che chi è in “grave peccato” non può ricevere la comunione, se non si confessa e non si pente. Insomma, sembra che non sia tanto in discussione il niet alla comunione. Piuttosto, pare che per l’arcidiocesi sia una questione di immagine, una grana causata da un prete fin troppo zelante. Da aggiungere che di recente nel Maryland è stato ammesso il matrimonio gay. E’ l’ottavo stato negli USA.

Gli attivisti gay hanno protestato per il comportamento del parroco. Ma gli integralisti rivendicano la piena legittimità della discriminazione e criticano l’arrendevolezza della diocesi.

Casa originale di questo articolo



di UAAR - A ragion veduta (sito) lunedì 5 marzo 2012 - 0 commento oknotizie
25%
Articolo interessante?
 
75%
(4 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Parole chiave

Chiesa Gay Diritti Usa Omosessuali

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione