• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > The Martian, di Ridley Scott, parla di un uomo che ha una volontà e un (...)

The Martian, di Ridley Scott, parla di un uomo che ha una volontà e un istinto di sopravvivenza incrollabili

The Martian è un film del 2015 di Ridley Scott. Il regista è famoso per pellicole come AlienPrometheusBlade Runner etc. The Martian è basato sul romanzoL’uomo di Marte di Andy Weir.

Siamo su Marte nella zona di Acidalia Planitia. L’equipaggio della missione Ares III, a causa di una tempesta di sabbia, è costretto a ritornare sulla Terra. In tutto ciò, l’astronauta Mark Watney, a causa di un incidente, rimane isolato dal resto dell’equipaggio e viene creduto morto. Mentre gli altri lasciano Marte Mark, dopo molto tempo, si ritrova solo sul pianeta rosso dopo che la tempesta è finita.

Mark trova delle patate nella propria scorta alimentare. Mark è un botanico e, grazie alle sue conoscenze in materia, usa la terra di Marte per coltivare e le proprie feci come concime. L’uomo, allora, riesce a creare una coltivazione di patate dato che riesce a produrre anche l’acqua necessaria a tale coltivazione. Le patate dovrebbero consentire all’astronauta di sopravvivere fino all’arrivo della missione successiva, il quale arrivo su Marte è previsto 4 anni dopo.

Watney riesce a recuperare e a riattivare il vecchio Mars Pathfinder e dopo averlo hackerato riesce a chattare con gli uomini della NASA sul pianeta Terra. Due mesi dopo anche l’equipaggio di cui faceva parte Mark viene a sapere del fatto che egli è ancora vivo. Tale equipaggio, quindi, decide di tornare su Marte per salvare l’astronauta rimasto solo sul pianeta rosso.

A causa di un incidente la coltivazione di patate viene distrutta e Mark si trova con meno provviste per sopravvivere. Egli allora cerca di razionare il cibo quanto più possibile mentre, sul pianeta Terra, si cerca di mandare all’uomo dei viveri nel minor tempo possibile senza effettuare i soliti controlli di sicurezza. Tale tentativo di aiutare l’uomo fallisce perché il razzo esplode dopo il lancio.

A questo punto le cose per Mark sembrano mettersi davvero male. A questo punto del film spunta fuori un astro-dinamico della NASA, il quale capisce che, grazie ad una manovra di fionda gravitazionale con la Terra, l’astronave Hermes, la quale sta riportando l’equipaggio di Ares 3 sul pianeta Terra, potrebbe tornare su Marte in poco tempo. Allora il tutto viene progettato e messo in atto. Dopo altre difficoltà Mark viene “recuperato” dal suo equipaggio e può, così, ritornare sul pianeta Terra per raccontare agli altri la sua incredibile esperienza.

The Martian parla di un uomo che ha una volontà e un istinto di sopravvivenza incrollabili. Mark non si perde mai d’animo ed è convinto che egli non morirà sul pianeta rosso. Mark vive un periodo di stenti e di forzata solitudine e può contare solo sulle proprie forze per sopravvivere. Un film che assomiglia molto a Cast Away di Robert Zemeckis: in entrambi i film un uomo è spinto a superare i propri limiti per sopravvivere in una situazione alquanto difficile ed incredibile.

Il film in questione trasmette vitalismo ed energia in quantità enormi: osservare Mark che lotta per la propria sopravvivenza ridendo e scherzando risulta oltremodo entusiasmante. È vero, allo stesso tempo, che Mark ritorna sull’Hermes in condizioni davvero pessime: egli è sporco all’inverosimile e molto dimagrito ed emaciato.

Egli, dopo essere tornato sulla Terra, può guardare indietro all’esperienza che ha vissuto con un sorriso pieno di soddisfazione. Mark ce l’ha fatta contro le tante avversità che ha trovato davanti: egli si è trovato solo e inerme su un pianeta immenso, arido e desolato e la sua voglia di vivere lo ha supportato nei momenti più difficili come nei momenti di esaltazione e di allegria.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità