• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > "Strane e Straordinarie Coincidenze"

"Strane e Straordinarie Coincidenze"

Ieri leggendo gli sviluppi del confronto tra lo stimato Massimo Mazzucco e il “povero” Paolo Attivissimo, sul famoso network luogocomune.net, dopo aver visto lo stupendo video risposta [scaricabile in Arcoiris.TV, (Fatelo girare!)] presentato in maniera perfetta dal buon Massimo e la sua vittoria schiacciante nel dibattito già stravinto in partenza, mi sono soffermato a leggere e rileggere i numerosi e interessanti commenti fatti all’articolo in questione (11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo).

Lasciando da parte il discorso sul ridicolo scredito da parte di Attivissimo nella ricostruzione dei fatti dell’11 settembre e, sulla versione ufficiale, in alcuni post sono emerse una serie di strane “coincidenze” e messaggi subliminali legati a questa storia, compreso l’articolo “The Coup e l’11 settembre” - grazie alla collaborazione di Alba Kan (Voci Dalla Strada) - tratto dal sito di Daniel Estulin.

 

 

Oltre all’album del gruppo musicale rap "The Coup", in cui nella copertina si vede spingere un pulsante che sembra causare le esplosioni nelle torri e le bacchette che, oltre a poter simboleggiare il numero undici, non sembrano disposte a caso, ma bensì in posizini precise, dove gli aerei si sono schiantati oppure i punti in cui erano collocate le cariche esplosive; vorrei diffondere alcuni casi precedenti alla vicenda, segnalati nei commenti sull'articolo di luogocomune, che hanno a pensarci quasi dell’incredibile, poi ognuno sarà più che libero di trarre qualsiasi conclusione a riguardo.
 
 
Un articolo risalente alla fine degli anni ’60, quando le torri erano in fase di progettazione, il Committee for a Reasonable World Trade Center scrisse che l'altezza degli edifici era tale che c'era il reale pericolo che un aereo andasse a sbatterci contro:

E la paura che ciò potesse verificarsi aveva origine dall'incidente del 1945, quando l'Empire State Building venne colpito da un bombardiere b-25 (senza crollare, tra l'altro!). Proprio per questo gli architetti decisero di costruire le torri a prova di aereo (furono ritenute sicure da impatti Boeing 707 o aeroplani DC 8 che volassero alla velocità di 600 mph). Come direbbe Marzullo, la domanda sorge spontanea, a che velocità si sono schiantati gli aerei sulle Torri Gemelle?
Cercando per il web la risposta, ho trovato per puro caso tutt’altro, comunque sempre inerente al tema delle “coincidenze”, in questa fattispecie, numeriche. Il numero di telefono americano per le emergenze è il “911”, che sia vero e/o sia stato introdotto prima o dopo l’evento dell’11/9 , lascio a voi scoprirlo e lo stesso vale per le velocità di schianto degli aerei sulle torri. Sembrerebbe che l’uso di aereoplani per la messinscena dell'11 settembre non sia stata per nulla casuale, e ritengo poco probabile che il tutto sia frutto di "visioni del futuro" o "premonizioni". 
 
Nel 1990, Steve Jackson, creatore di giochi di ruolo, stava progettando il suo nuovo gioco, che si sarebbe chiamato “Illuminati – Il Nuovo Ordine Mondiale”, o “INWO” in breve. Jackson creò un gioco molto vicino al vero e proprio piano degli Illuminati per spingere il mondo in un Nuovo Ordine Mondiale. Jackson rilasciò delle carte da gioco, alcune preannunciavano gli eventi dell’ 11 settembre 2001, altre, eventi in un futuro poco lontano da noi, e altre ancora che predicevano eventi descritti nella Bibbia, ect ect.

Come ha fatto Steve Jackson a conoscere il piano degli Illuminati con tanta precisione? In realtà, probabilmente lo sapeva, a tal punto da ricevere “una visitina” da parte dei Servizi Segreti, i quali hanno cercato in tutti i modi di fargli chiudere bottega per non pubblicare il suo nuovo gioco. Come si vedrà dagli estratti del raid dei Servizi Segreti, erano molto interessati al suo file intitolato “Illuminista BBS”.

 
Qui l’estratto dal sito di Steve Jackson Games:
 
“La mattina del 1 ° marzo [1990], senza preavviso, una squadra armata di agenti dei Servizi Segreti Usa, accompagnata dalla polizia di Austin e da almeno un civile ‘esperto’ della compagnia telefonica – ha occupato gli uffici della Steve Jackson Games, e ha cominciato a cercare le attrezzature informatiche. … Gli è stata anche perquisita la casa. Una grande quantità di materiale è stato sequestrato, tra cui quattro computer, due stampanti laser, alcuni dischi rigidi e sono state perse anche molte altre periferiche. In uno dei computer era installato il file Illuminista BBS “.
 
L’azienda, “S.J. Games” ha lottato in tribunale e alla fine ha vinto, ma quasi andando in bancarotta. L’inchiesta ha calcato sul tema della “frode” a causa di hackers che avrebbero appunto commesso attività illegali e per aver promosso la newsletter hacker, “Phrack”. Tuttavia, erano accuse inconsistenti, infatti, la dichiarazione giurata aveva così poco senso che il giudice ha sentenziato velocemente il verdetto, addossando alla "S.J. Games" una multa di 50000 $ più 250000 $ di spese legali. Troppi soldi per un caso così irrelevante! Nel corso degli ultimi anni, questo gioco ha avuto così successo, tanto che ci giocano pure gli stessi Illuminati! 
 
 
Premettendo che la cinematografia ha sempre avuto un grande potere mediatico nel diffondere al mondo, con i suoi film, una miriade di messaggi subliminali, Hollywood è la prima in assoluto in questo campo. Spesso alcuni film trasmettono dei chiari messaggi alle masse, come per prapararle e renderle maggiormente consapevoli a eventi che potrebbero succedere in futuro.
 
 
Brad Pitt dice a Edward Norton, testualmente:
 
“E’ l’inizio: Grond Zero! …Un passo più vicini all’equilibrio economico”.

Delle esplosioni fanno crollare i grattacieli con delle demolizioni controllate. Come potete vedere nel fotogramma restano due torri o palazzi (gemelli), chiamateli come volete, che sono gli ultimi a crollare nella sequenza finale del film, proprio come le “Twin” Towers!
Credo abbiate capito a che film mi riferisco, ovvero “Fight Club” del 1999, che si trattasse di un messaggio o dell’ennesima coincidenza, è comunque inquietante, e verrebbe da pensare che sia stata preparata apposta quella scena!
 
Questi sono solo alcuni esempi, penso se ne possano trovare tanti altri, in un mix infinito tra numeri, simboli, messaggi subliminali, legati agli avvenimenti successi. In realtà gli Illluminati, oltre a dare i numeri (!) , hanno sempre avuto come un’ossessione o una fissazione di usare ovunque la numerologia e soprattutto la simbologia. Se non date molto peso e siete superficiali non vi accorgerete, ma se fate attenzione nella vita di tutti i giorni vi capiterà sicuramente di osservare simboli e numeri disposti in una “certa maniera” in qualsiasi luogo andiate e, ripeto, ce ne sono così tanti che resto del parere che non sia tutto frutto del caso.
 
 
Nell’11 settembre 2001, invece avvennero quelle che ritengo “straordinarie coincidenze”. Pensate a tutte le basi aeree che ci sono negli Stati Uniti, senza contare i sofisticati strumenti sul controllo aereo e al sistema difensivo di cui la più grande potenza al mondo può essere dotata.

Per quale motivo non vennero allertate quel giorno dopo che i due voli (11 e 175) colpirono le Torri Gemelle?
Per quale motivo vennero fatti decollare degli aerei da basi lontane da ciò che stava accadendo quando invece ce n’erano di molto più vicine?
Per quale motivo da queste basi aeree più vicine non vennero inviati jet militari che potessero “stare alle calcagna” degli aerei dirottati e fornire informazioni al controllo a terra, ovvero ciò che sarebbe normalmente dovuto accadere secondo i regolamenti e le procedure quotidiane?
Quante sono le probabilità che proprio quel giorno, l’11 settembre, fosse in corso una serie di “esercitazioni” nello stesso spazio aereo in cui stavano avvenendo i dirottamenti?
Come potevano non essere preparati, se proprio quel giorno stavano facendo pratica?!?
E che alcune di queste “esercitazioni” prevedessero aerei dirottati e intenzionalmente fatti schiantare contro un edificio?
Com’è possibile che quel giorno non ci fosse nemmeno un F-16 vicino e disponibile in una zona di “massima sicurezza” come il Pentagono o la Casa Bianca e fossero tutti impegnati in “esercitazioni”?
Che fine avevano fatto i sistemi di difesa terra-aria? Perché quel giorno le tecnologie di difesa “terra-aria” non sono state "attivate" (per non dire utilizzate) al Pentagono?
Perché i missili non furono lanciati prima che l’aereo si schiantasse?
 
Si potrebbe scrivere un libro solo di domande su quanto è successo quel fatidico giorno, ne ho citate solo alcune, quelle che si farebbe un qualsiasi cittadino che pensa con la sua testa senza che sia per forza uno "stratega militare". Il fatto sconcertante e vergognoso è che, tra i media, in quasi dieci anni dall’accaduto, non ricordo un giornalista di un telegiornale, che abbia fatto questo tipo di semplici domande dirette
 
Sembra incredibile ma l’unica persona che mi viene in mente che abbia provato a farle è stato lo stesso Massimo Mazzucco, ospite a Matrix qualche anno or sono e, come molti già sanno, è stato anche lì definito complottista!
Il video sullo spezzone della puntata di Matrix, era stato censurato da youtube, ma che coincidenza eh, comunque è stato ripostato, guardatelo qui, finchè resta. 
 
Vi sarà già successo di sentir dire, più facilmente a scuola o in vari quiz televisivi, che molte volte le risposte sono già nelle domande…tutto il resto sono solo “straordinarie concidenze”…
?!?
 

[P.S. Per chi trovasse materiale curioso, riguardo a coincidenze strane e non, inerenti all’argomento, o volesse rispondere alle domande rimaste in “sospeso”, è gradito il vostro contributo e sono ben accette le vostre segnalazioni]

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares