Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Home page > VIDEO TV > Sport > Sei Nazioni, sale l’attesa per Italia-Inghilterra. All’Olimpico si prevede il (...)

Sei Nazioni, sale l’attesa per Italia-Inghilterra. All’Olimpico si prevede il tutto esaurito

Rugby: dopo l’emozionante sfida persa contro la Francia in cui gli azzurri hanno sfiorato l’impresa, sale l’attesa per l’esordio casalingo nel secondo turno contro l’Inghilterra. All’Olimpico si prevede il pienone per la sfida di domenica 14 febbraio restano soltanto circa tremila biglietti a disposizione. A confermare l’entusiasmo per la nazionale di rugby sono i 50 mila tagliandi già venduti anche per il match con la Scozia del 27 febbraio

 

Domenica 14 febbraio all’Olimpico di Roma si prevede, per la partita del secondo turno del Sei Nazioni, in cui la nazionale italiana di rugby affronterà l’Inghilterra, una giornata di grande festa e di sport. Dopo la bella prova dell’Italia nella partita persa di misura contro la Francia nel primo turno del torneo, tra i tifosi azzurri sale l’entusiasmo. Lo stadio Olimpico che ci ha abituati ormai da tempo ai grandi vuoti sulle tribune e nelle curve in occasione delle partite del campionato di calcio, vola verso il tutto esaurito per Italia-Inghilterra. E sarà pienone anche per il successivo incontro romano, quello con la Scozia in programma sabato 27 febbraio: 50.000 i biglietti già venduti rispetto ai 72.698 a disposizione.«È una grande soddisfazione pensare ad un doppio sold-out: rappresenta una conferma dell'elevato standard organizzativo che la struttura federale, in partnership con Coni Servizi, ha costruito in questi ultimi 4 anni nella splendida cornice dello Stadio Olimpico e del Parco del Foro Italico» commenta soddisfatto Pierluigi Bernabò, direttore eventi della Fir (Federazione Italiana Rugby). Domenica al di là del risultato agonistico a trionfare sarà l’etica di uno sport che sa apprezzare l’onestà, la lealtà e l’atleticità dei giocatori in campo. Infatti il rugby è un gioco che mette in evidenza il rispetto verso l’avversario, l’arbitro e le regole dove i contendenti pur scontrandosi e placcandosi fortemente terminano la partita in un abbraccio in cui la squadra vincente accompagna la squadra sconfitta fuori dal campo applaudendola. Per non parlare dell’atmosfera che si vive con i tifosi delle squadre che fanno amicizia prima, durante e dopo il match nel cosiddetto Terzo Tempo. Al Foro Italico ci saranno spazi gastronomici, musicali e zone tutte dedicate ai bambini. Bernabò: «Abbiamo lanciato il “Quarto Tempo”, rugby e cultura, e l’accordo con Mibact che permette ai possessori del biglietto della partita di visitare gratis oltre 20 musei della città, è una concreta testimonianza della nostra volontà di offrire agli appassionati italiani e stranieri la possibilità di conoscere e ammirare le bellezze della nostra città. Il privilegio di partecipare al più importante Torneo di rugby al mondo ci offre una irripetibile occasione per promuovere il nostro sport e le eccellenze del nostro Paese».

loading...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità