• mercoledì 23 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Politica > Sconti su treni e voli per le Elezioni Politiche 2013: le agevolazioni per (...)
di Gabriele Pitingolo (sito) lunedì 4 febbraio 2013 - 3 commenti oknotizie
12%
Articolo interessante?
 
88%
(9 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Sconti su treni e voli per le Elezioni Politiche 2013: le agevolazioni per andare a votare nel proprio comune

Sconti su treni e aerei per andare a votare: tornano in vista delle prossime elezioni 2013 le forti riduzioni di prezzo per chi tornerà presso il comune di residenza, sconto del 40% con Alitalia, del 70% con Trenitalia e del 60% con Italo, interessati anche gli studenti Erasmus.

Sconto del 40% con Alitalia, del 70% con Trenitalia e del 60% con Italo: interessati anche gli studenti Erasmus

Il prossimo 24 e 25 febbraio in tutto il territorio nazionale si svolgeranno le elezioni politiche 2013; dopo le recenti polemiche che hanno interessato gli studenti erasmus il Ministero dell’Interno ha firmato accordi con i principali gestori dei servizi di trasporto, l’obiettivo è quello di agevolare il ritorno degli aventi diritto al voto nel proprio comune di residenza, a tal riguardo esistono tariffe agevolate se si viaggia nel fine settimana delle elezioni portando con se la scheda elettorale.

Sconti Alitalia – Volando con Alitalia fra il 17 febbraio e il 4 marzo 2013 si avrà una riduzione del 40% fino a un massimo di 40 euro sul biglietto di andata e ritorno (escluse le tasse aeroportuali). L’agevolazione è prevista su tutti i voli nazionali, ad eccezione di quelli in regime di continuità territoriale, in code sharing e operati da Air One. La compagnia ha deciso di garantire anche prezzi ribassati per gli studenti Erasmus che non possono votare all’estero: biglietti a partire da 49 euro solo andata o 99 euro andata e ritorno tra il 18 e il 28 febbraio 2013.

Viaggi con Trenitalia ed Italo – Per tutti coloro i quali opteranno per il viaggio in treno sono previsti sconti ancora più convenienti. Il principale erogatore del servizio su rotaia (Trenitalia) garantisce una riduzione del 70% del prezzo base sulla media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e servizio cuccette e riduzione del 60% sui biglietti Regionali (clicca qui per vedere il regolamento). Per i residenti all’estero è prevista la tariffa Italian Elector valida esclusivamente per il treno e il giorno prenotati. L’agevolazione non e valida in prima classe, nei livelli di servizio Executive, Business e Premium, nei servizi vagoni letto, nelle vetture Excelsior, nei salottini, nonche su tutti i servizi accessori. Relativamente ai treni del servizio nazionale non e previsto il rilascio dei biglietti senza garanzia del posto. Lo sconto previsto per gli elettori non e cumulabile con altre riduzioni e/o promozioni, fatta eccezione per le agevolazioni previste in favore dei ciechi, dei mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e dei possessori di Carta Blu che mantengono comunque il diritto alle agevolazione del viaggio per l’accompagnatore.

Anche la direzione del servizio “Nuovo trasporto viaggiatori”, la neonata compagnia di trasporto fondata da Luca Cordero di Montezemolo, ha firmato un accordo con il ministero degli interni , offrendo uno sconto del 60% per biglietti andata e ritorno in Smart class dal 16 febbraio al 7 marzo. Infine, gli elettori residenti all’estero in Paesi nei quali non è possibile votare via posta avranno diritto a ottenere il rimborso del 75% del costo del biglietto di seconda classe se viaggiano in treno, nave o aereo.

Per poter usufruire di tutte le agevolazioni requisito fondamentale è quello di munirsi di documento d’identità e tessera elettorale, timbrata al ritorno. Insomma, per i fuori sede, il voto può trasformarsi in un’occasione per tornare nella propria città risparmiando.

Casa originale di questo articolo



di Gabriele Pitingolo (sito) lunedì 4 febbraio 2013 - 3 commenti oknotizie
12%
Articolo interessante?
 
88%
(9 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Commenti all'articolo

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione