• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Scandalo pedofilia nella comunità ebraica di Brooklyn: “Omertà diffusa, 85 (...)

Scandalo pedofilia nella comunità ebraica di Brooklyn: “Omertà diffusa, 85 arresti e più di 100 vittime”

La comunità ebraica del quartiere di Brooklyn a New York, è stata investita da uno scandalo pedofilia che coinvolge decine di persone e almeno cento vittime. Negli ultimi tre anni 85 persone sono state arrestate per aver molestato almeno 117 bambini, nel corso dell’operazione denominata Kol Tzedek (’Voce della giustizia’).

Lo ha fatto sapere il procuratore distrettuale di Brooklyn, Charles Hynes. A rendere così endemico e nascosto il fenomeno, fanno notare gli inquirenti, il sistema di omertà e reticenza diffuso nella comunità religiosa, che imponeva il permesso dei rabbini per poter sporgere denuncia alle autorità pubbliche.

Secondo il New York Post, un rabbino di spicco, Avi Shafran, sulla rivista ortodossa Ami Magazine avrebbe accusato di antisemitismo coloro che criticavano il modo in cui la comunità ebraica aveva gestito questi casi di abusi sessuali su minori.

D’altronde entrare in contatto con la comunità ortodossa per gli interrogatori e le indagini è stato difficile, come fa notare Henna White, mediatrice culturale con gli ebrei su incarico del procuratore distrettuale.

L’ultimo finito in carcere è Andrew Goodman, che ha abusato di ragazzi di famiglie ortodosse di Flatbush. Ventisettenne e cresciuto in una famiglia ortodossa che l’aveva adottato, era dipendente di un’agenzia del assistenza sociale ebraica e frequentava la sinagoga fino a qualche anno fa. L’uomo si difende, sostenendo che i rapporti erano consenzienti. Lo ha inchiodato la testimonianza di una vittima, convinta a parlare dal rabbino hassidim di Lubavitch Shea Hecht.

(Valentino Salvatore)

 

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares