• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Europa > Referendum Grecia: il giornale tedesco Bild organizza un contro-referendum (...)

Referendum Grecia: il giornale tedesco Bild organizza un contro-referendum "

Il quotidiano ‘Bild’ chiama al voto i tedeschi organizzando un contro-referendum alternativo a quello della Grecia.

Bild 03.07.2015

Il quotidiano ‘Bild’ apre la sua edizione di ieri 3 luglio chiamando i tedeschi a votare una specie di contro-referendum alternativo a quello greco in cui gli ‘elettori’ potranno decidere, esprimendo il ‘’ (Ja) o il ‘No’ (Nein), se la Germania dovrebbe o meno continuare a sostenere la Grecia. ‘Il Bild referendum’ è il titolo della copertina del giornale con cui invita i lettori a parteciparvi.

I motivi del contro-referendum

Visto che domani 5 luglio i greci decideranno se accettare i programmi di riforme e di aiuti europei, ‘Bild’ ritiene che i tedeschi abbiano il diritto di scegliere se continuare a pagare, con le proprie tasse, i debiti della Grecia. Il giornale tedesco punta il dito sugli aiuti economici ricevuti dalla Grecia negli ultimi cinque anni, precisando che Atene è stata finanziata con circa 325 miliardi di euro (in pratica l’intero debito pubblico greco, ndr) di fondi europei in cui la Germania ha partecipato con 88 miliardi di euro.

Il quesito referendario

A lato della notizia, in copertina ‘Bild’ aggiunge una sorta di scheda elettorale, che andrà ritagliata e poi spedita, con scritta una breve domanda alla quale si può rispondere Sì o No:

Dobbiamo continuare ad aiutare la Grecia con atri miliardi delle nostre tasse?”

A questa intelligentissima domanda, i tedeschi potranno ‘liberamente e democraticamente’ esprimere il loro voto. Sarà possibile partecipare votando via fax, per posta elettronica o attraverso il sito web del giornale. Insomma, secondo ‘Bild’ la democrazia non deve valere soltanto per la Grecia, per cui anche la Germania rivendica, con pari dignità e orgoglio, l’alto valore democratico da sempre espresso dal popolo tedesco, tra l’altro testimoniandolo con questa importante consultazione popolare.

Pur non possedendo grandi doti da veggente, prevedo una vittoria del ‘NO!’.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità