Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Politica > Rebus Corte Costituzionale: incostituzionalità Porcellum e delegittimazione (...)

Rebus Corte Costituzionale: incostituzionalità Porcellum e delegittimazione Governo

Ai reiterati appelli più o meno accorati del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per una nuova legge elettorale sinora non ha risposto nessuno a testimonianza del fatto che il "Porcellum" gode in realtà - diversamente dalle calorose espressioni pubbliche in contrario - di grande e diffuso sostegno.

Del resto se, come purtroppo da quasi tutti i partiti e dalle loro basi, si concepisce la sintesi politica tra le diverse fazioni come "inciucio", la cosa non stupisce. E, sono molti i leader anche nazionali che hanno apertamente ostentato il loro "basta alle politiche di larghe intese". Quello che gode di fatto della maggioranza è il partito dell' "alternanza" di governo ovvero l'implicito maggioritario di cui il "Poercellum" è forse l'incarnazione migliore.

Si tratta di dati di fatto a fronte dei quali stupiscono le ultime affermazioni di Napolitano per cui è necessario che la politica acceleri sulla legge elettorale per non trovarsi superata ancora una volta dalla magistratura il cui operare colmerebbe la lacuna dell'operare politico.

Il Presidente, certamente oberato dai suoi molteplici impegni, non ha probabilmente portato a termine la conclusione finale e concreta di quello che sarebbe il colmare quella lacuna. Per intanto vi sarebbe di nuovo una avocazione della magistratura di fatti politici. Inoltre, ed è ancora più destabilizzante, la richiesta alla Corte - come richiesto - di un giudizio sulla costituzionalità del "Porcellum" che non potrebbe essere che affermativa, di per sé implica la dichiarazione di delegittimazione dell'attuale governo che con quella legge è stato eletto, al pari di quella dei governi precedenti similmente eletti.

E' probabilmente questo il motivo vero per cui la Corte sinora non si era espressa "sua sponte", cosa che però in presenza di esplicite e legali richieste non poteva più fare e per cui si è data alla disamina del suino. Insomma un "sorpasso" difficile.

 
Foto: PaPics/Flickr
Questo articolo è stato pubblicato qui


Ti potrebbero interessare anche

Come trasformare una minoranza elettorale in una maggioranza parlamentare
Che paese avremmo potuto essere
Quando si aliena la solennità del voto
Il dialogo Pd-M5s sulle riforme è finito? Dipende dalle promesse di Renzi a Berlusconi
Incontro PD e M5S. Dialogo difficile ma possibile


Commenti all'articolo

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità