• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Quei 500mila euro "scomparsi" (per la camera iperbarica ad Ischia)

Quei 500mila euro "scomparsi" (per la camera iperbarica ad Ischia)

Li aveva promessi e poi fatti stanziare l’ex consigliere regionale Rivellini, ma ad oggi della camera iperbarica sull’isola d’Ischia neanche l’ombra

Erano previsti già nel piano ospedaliero del 2006. Stiamo parlando dei fondi che avrebbero permesso la dislocazione sulla nostra isola di una camera iperbarica, indispensabile strumento di cura per moltissimi malati che quotidianamente si vedono costretti ad alzarsi all’alba per poterne usufruire in terraferma. La Camera iperbarica, salvavita anche per chi pratica immersioni era stato al centro di una petizione promossa dagli Amici di Grillo dell’Isola d’Ischia nel 2007.

Ecco la cronistoria:

Giugno 2007: Gli Amici di Grillo dell’Isola d’Ischia lanciano una petizione per l’installazione di una camera iperbarica ad Ischia intitolata alla memoria del sub “Cristiano Ielasi”.

25 ottobre 2007: Una delegazione degli Amici di Grillo dell’Isola d’Ischia incontra il Manager dell’Asl Napoli 2 Ateniese a cui vengono consegnate le 8441 firme raccolte. Quest’ultimo promette di attivarsi per farla arrivare.

23 Dicembre 2007: Il Consigliere Regionale di An Crescenzio Rivellini presenta un emendamento alla finanziaria regionale con la previsione di un fondo di 500mila Euro per l’assegnazione della camera iperbarica all’ospedale dell’Isola d’Ischia per 6 mesi all’anno.

21 Marzo 2008: “Ischia avrà la sua camera iperbarica, ora è tutto nero su biancodichiara Enzo Rivellini durante una conferenza stampa organizzata ad Ischia per dar notizia dell’approvazione dell’emendamento presentato in Consiglio Regionale con 500mila euro stanziati. In quell’occasione Rivellini ricorda il contributo alla causa della “camera iperbarica” del Rizzoli, da quelli che lui chiama “Grillini” aggiungendo però che “non si può fare solo fumo e niente arrosto, bisogna essere concreti, e noi di An lo siamo stati”.

Luglio 2008: Mentre la Regione Campania ha un debito di 8 miliardi e ai Campani si chiedono sacrifici i Manager delle Asl della Regione, (Ateniese compreso) cercano di aumentarsi lo stipendio di circa 30.000 euro arrivando a 154.983 Euro l’anno.

22 Luglio 2008: A quasi un anno dalla consegna delle ottomila firme il Manager Asl Napoli 2 Raffaele Ateniese fa sapere agli Amici di Grillo dell’Isola d’Ischia che l’iter per l’installazione della camera iperbarica ad Ischia è stato avviato.

31 Dicembre 2008 : Un altro emendamento presentato dal consigliere regionale Rivellini insieme con i colleghi Martusciello e Ronghi stanzia ulteriori 300.000 euro per la camera iperbarica al Rizzoli “Ci siamo finalmente riusciti, dopo una lunga battaglia, la camera iperbarica di Ischia ha il suo finanziamentocommenta il consigliere Rivellini.

11 Gennaio 2009: il Golfo titola “Adesso non ci sono più dubbi, Ateniese annuncia per il prossimo giugno la camera iperbarica all’ospedale Rizzoli” l’ottimismo è nell’aria tanto che la giornalista Isabella Marino scrive La dotazione di una camera iperbarica all’ospedale Rizzoli può essere considerata ora cosa fatta, [..]il finanziamento ottenuto consentirà di chiudere felicemente la questione della camera iperbarica entro la prossima estate“.

24 Gennaio 2009: “Via libera alla camera iperbarica” titola Il Golfo. Si legge di un “passo in avanti” fatto dal progetto per l’installazione della camera iperbarica ad ischia, i tecnici danno il via libera all’operazione. Adesso che sul piano tecnico il progetto è stato dichiarato fattibile, con la disponibilità del mezzo milione di euro stanziato dalla Regione tra l’anno scorso e quest’anno e la collaborazione piena del Comune di Lacco Ameno per i vari permessi edilizi, si può passare alla fase più importante dei lavori. Si dovrà procedere alla sistemazione dell’area individuata per accogliere il nuovo servizio, all’esterno dell’edificio, e alla realizzazione di tutti gli impianti necessari, per poi provvedere all’installazione dell’apparecchiatura. Che, secondo l’impegno assunto da Ateniese, dovrebbe avvenire entro il mese di giugno, in modo da garantire la piena funzionalità della camera iperbarica – la prima ed unica dell’area flegrea e della nostra Asl - fin dalla prossima estate.

19 febbraio 2009: E’ ufficiale: ammonta a 300 milioni di euro il disavanzo della sanità in Campania. A rischio commissariamento molte Asl.

23 Marzo 2009: Bassolino commissaria la sanità affidando le Asl a funzionari regionali. All’Asl Napoli 2 al posto del Manager Ateniese arriva Lea Bertoli, capo di gabinetto dell’ Arsan che va a dirigere anche l’Asl Napoli 3.

Giugno 2009: L’On Rivellini lascia il Consiglio Regionale della Campania, eletto al Parlamento Europeo.

12 settembre 2009: Alla Asl Napoli 2 finora diretta da Lia Bertoli arriva Franco Nardone. Sarà commissario dopo essere stato segretario della Provincia, a Napoli e a Teramo. Proposto dal nuovo Assessore regionale alla sanità Mario Santangelo che da qualche mese ha preso il posto del predecessore Montemarano, silurato da Bassolino.

29 Ottobre 2009: Nonostante il mezzo milione di Euro stanziato dalla Regione per la Camera Iperbarica sull’Isola d’Ischia questa resta un miraggio.

Sorge quindi spontanea una domanda: DOVE SONO FINITI I SOLDI? Attendiamo una risposta!

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares