Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Media > Pinterest e il visual shopping: 1 su 3 compra

Pinterest e il visual shopping: 1 su 3 compra

Una recente ricerca di Bizrate Insights, società di ricerca sui comportamenti dei consumatori online, dimostra come i social network che si basano sulla condivisione di immagini, come Pinterest, ispirano e favoriscono l’acquisto dei prodotti da parte degli utenti.

“Pinterest is not only for window shopping, nearly 1 in 3 buy” è parte di una serie di ricerche sugli atteggiamenti dei consumatori sui servizi di image sharing e sullo shopping on line in generale. Agli intervistati è stato chiesto se hanno acquistato un prodotto o un articolo dopo aver visto un’immagine su un sito di image sharing come Pinterest.

Oltre il 37% dei consumatori online intervistati ha dichiarato di conoscere Pinterest o altri siti del genere, come Fancy o Juxtapost. Di questi, 1 su 3 ha effettuato un acquisto dopo aver navigato su siti di questo genere. In particolare:

  • il 32% ha risposto di sì
  • il 37% no, aggiungendo però che ha visto cose che vorrebbe comprare
  • il 31% ha risposto di non aver visto cose che vorrebbe comprare.

"pinterest is not only for window shopping"

Di quel 32% che ha affermato di aver effettuato un acquisto, il 26% lo ha fatto cliccando direttamente sull’immagine trovata sui social network, che lo ha indirizzato direttamente al sito del venditore. Solo il 6% ha dovuto aprire una nuova pagina per accedere al sito di e-commerce. Quindi, attenzione ad inserire sempre il link al tuo sito sotto le immagini che “pinnate” su Pinterest per facilitare l’utente nel processo d’acquisto.

Un altro dato interessante riguarda quel 37% di intervistati che non hanno effettuato un acquisto, ma che hanno visto cose o prodotti che vorrebbero comprare. Di questi, il 10% pensa che siti come Pinterest consentano di trovare cose da acquistare, mentre il 27% dichiara di non aver avuto tempo per comprare i prodotti. Quindi, si tratta comunque di persone che sono predisposte all’acquisto partendo dalla navigazione da siti come Pinterest.

Questa ricerca dimostra come il visual shopping stia assumendo un ruolo sempre più importante nel mondo dell’e-commerce. Visual e social sono le due caratteristiche sulle quali un brand dovrebbe costruire il suo posizionamento in rete. Visual perché l’aspetto visivo nei social media sta assumendo un ruolo decisivo sia in termini di engagement sia di condivisione, basti vedere la recente acquisizione di Instagram da parte di Facebook o appunto la diffusione di social network come Pinterest. Dall’altro lato, un brand dovrebbe creare dei contenuti facilmente condivisibili, in modo da generare il passaparola e raggiungere così il maggior numero di persone possibili.

Questo articolo è stato pubblicato qui


Ti potrebbero interessare anche

I Social Media sono sempre di più fonte di traffico per il retail
Ecco quanto è digitale il vino italiano [Infografica]
Social Referral, è Facebook il leader incontrastato
Sono Facebook e Pinterest i leader Social Referral, bene Google+
Facebook è la prima fonte di traffico mobile per i siti di notizie


Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità