• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Piazza Navona, a seconda dei punti di vista

Piazza Navona, a seconda dei punti di vista


A seconda dei punti di vista a Piazza Navona si sono radunati una folla di girotondini forcaioli giustizialisti peggio di Robespierre.
A seconda dei punti di vista a Piazza Navona si è insultato il presidente della Repubblica, perfino il papa.


Queste le presunte offese:
«Tra 20 anni Ratzinger sarà morto e sarà all’inferno, tormentato da diavoloni»: lo stesso Ratzinger che stringe le mani a Bush (quello delle Cluster Bombs e della guerra in Iraq) e a Berlusconi (il divorziato).
E sulla Carfagna: «Io non sono moralista, non mi interessa la vita sessuale di Berlusconi, ma non può diventare ministro delle Pari opportunità una persona che ha fatto prestazioni sessuali al presidente del consiglio».

Il criminale è chi parla del reato, non chi lo commette, dunque.


A seconda dei punti di vista i problemi dell’Italia non si risolvono con le manifestazioni(strano, detto dall’attuale maggioranza).

Si risolvono in Parlamento: come non si capisce, vista la maggioranza bulgara. Vista la marcia a tappe forzate verso il lodo Alfano.

A seconda dei punti di vista è Di Pietro l’unico ostacolo al dialogo tra maggioranza e opposizione.

Secondo me, a Piazza Navona si sono radunate persone della società civile, partiti, esponenti dell’opposizione, con l’obiettivo di protestare contro questa arrotazione verso il basso della democrazia.

Dove corruzione, conflitto di interessi, speculazioni finanziarie, nepotismo e baronie, sono diventati comune strumento di attività politica criminale.

Sulla nuova criminalità dei potenti, ovvero sul potere cirminale, che ha depenalizzato il falso in bilancio, la truffa, la corruzione, le consulenze d’oro, i reati dei colletti bianchi, leggetevi il libro di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato "Il ritorno del principe"

Commenti all'articolo

  • Di estero (---.---.---.69) 13 luglio 2008 15:39

    Solo un breve intervento per stigmatizzare i contributi qui pubblicati che vanno tutti "nella stessa direzione"... Si dimentica sempre di dire che la "maggioranza bulgara" in parlamento è data da libere elezioni e non da alchimie strane. Non riconoscere questa assoluta evidenza significa mettere in discussione - o, addirittura, negare - le basi del convivere civile di un paese democratico... Il parlamento è stato eletto così com’è e quindi così com’è, farà il suo lavoro. L’opposizione faccia l’opposizione, ma forse sarà utile a tutti lasciare i comici nei teatri e fuori dalle manifestazioni politiche... Sarebbe forse anche ora di finirla, da parte di tutte le forze in campo, di demonizzare continuamente l’avversario. Fa parte di altre culture e/o altri periodi storici l’usanza di elimniare fisicamente l’avversario politico. Da noi dovrebbe vigere l’usanza di accettare le sconfitte per quello che sono e quindi cercare di fare di tutto per ribaltare i risultati elettorali alla prossima occasione senza cercare "scorciatoie" poco democratiche e poco dignitose... Tra questo "fare di tutto" c’è certamente anche il diritto di "andare in piazza", ma anche lì dovrebbero esservi dei limiti e gli organizzatori dovrebbero riuscire a identificarsi in quello che viene detto e fatto, senza dover fare troppi distinguo... Se no, non ci si capisce più nulla, come oggettivamente sta avvenendo leggendo i commenti di Piazza Navona... Secondo me, per i motivi esposti, dal mio punto di vista, per l’opposizione sarebbe tutto da rifare...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares