• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Parlamento Europeo Pulito: comincia a soffiare un vento di pulizia

Parlamento Europeo Pulito: comincia a soffiare un vento di pulizia

I condannati certi nella nuova composizione del Parlamento Europeo:

http://www.tinofontana.com/50_Silvio/2005-12/CS_051213_Bonsignore_Vito.jpghttp://4.bp.blogspot.com/_RNmtqwMgpBw/SPdxEil4rgI/AAAAAAAADXg/Uj6E-EUBSL8/s400/borghezio_jpglxvjvt.jpghttp://www.aboliamoli.eu/GiannideMichelisout.jpghttp://3.bp.blogspot.com/_28wcAh_wfUc/Sabm_XVdoeI/AAAAAAAAPNQ/Zd01C3-EuyA/s400/PATRICIELLO.jpg

Dopo l’eliminazione di De Michelis restano: Bonsignore, Borghezio, Patriciello.

I risultati delle recenti elezioni europee sono abbastanza incoraggianti per la nostra iniziativa. Ma prima di analizzarli vorrei darvi una “good news”.

Chi segue questa mobilitazione da quando è partita, lo scorso 21 Marzo su questo blog, saprà che qualche tempo fa vi ho invitato a compilare ed inviare un sondaggio anonimo ricevuto dal Parlamento Europeo sul tema delle elezioni europee dove ci veniva data l’opportunità di far sentire la nostra voce con la richiesta di modificare l’atto europeo del 1976 di elezione degli eurodeputati per vietare le candidature dei condannati, rispondendo all’ultima domanda: “Se Lei fosse eletto(a) deputato(a) europeo(a), quali sarebbero le tre più importanti proposte che sottometterebbe al Parlamento europeo? Chiudevo l’invito con una speranza: “Facciamo si che quando i risultati del sondaggio verranno resi noti la nostra proposta risulti fra le più quotate.”

Qualche giorno fa ho ricevuto una e-mail dal Parlamento Europeo che annunciava i risultati del sondaggio, inviati anche ai deputati europei. Ora posso annunciarvi che l’obiettivo di far risultare la nostra proposta tra le più votate è stato raggiunto! A pagina 12 dei risultati della versione in Francese trovate: “Un pourcentage important des Italiens souhaite que les critères d’éligibilité des candidats soient revus.” e alla versione IngleseA large percentage of Italians want the candidate eligibility criteria to be revised.” che in Italiano diventa “Una grande percentuale di Italiani chiede la modifica dei criteri di eleggibilità dei candidati“. Diventa sempre più difficile ignorarci! :-)

Tornando ai risultati delle ultime elezioni europee, in attesa di avere l’elenco definitivo degli eletti che verrà pubblicato sul sito del Parlamento Europeo per il conteggio ufficiale dei nuovi condannati, con certezza c’è la riconferma di 3 dei 4 eurodeputati condannati uscenti: Aldo Patriciello, Mario Borghezio e Vito Bonsignore mentre Gianni De Michelis ha lasciato la compagnia.

E se fino a ieri gli eurodeputati italiani erano “timidi” nel sostegno a questa causa (tranne Umberto Guidoni di Sinistra e Libertà che purtroppo non ce l’ha fatta a causa dello sbarramento) La buona notizia sta nell’elezione al Parlamento Europeo di diversi candidati che avevano chiaramente manifestato il loro appoggio per questa iniziativa (che evidentemente porta fortuna a chi la sostiene): Vincenzo Iovine (che ha in bella mostra il logo di questa campagna sul suo sito) , Pino Arlacchi e Niccolò Rinaldi, eletti con l’Italia Dei Valori. Li seguiremo in quest’avventura e gli ricorderemo gli impegni presi.

Segnalo inoltre e ringrazio la redazione di Cafebabel per aver pubblicato un mio articolo su questa iniziativa in ben 5 lingue. (Ita, Ing, Fra, Ted, Pol).

Concludo annunciandovi che il gruppo su facebook ha superato quota 3.900 iscritti. Se non l’avete ancora fatto iscrivetevi e passate parola ;-) C’è anche il gruppo Facebook in lingua inglese per i vostri amici stranieri.

ATTIVATI ANCHE TU PER UN PARLAMENTO EUROPEO SENZA CONDANNATI!

ECCO COSA PUOI FARE:

* INVIA UNA MAIL ALLA COMMISSIONE PETIZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO;

* SCRIVI ALLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI DEL PARLAMENTO EUROPEO;

Esempio di testo da poter inviare:

I write you to ask the amendment of the Act concerning the election of representatives of the European Parliament by direct universal suffrage, annexed to Council Decision 76/787/ECSC, EEC, Euratom of 20 September 1976 to prevent and protect EP from convicted people so that they cannot become European Members of Parliament at Strasbourg and Brussels.


As you may know the above Act today don’t say anything on this situation and re-call only the national laws of the European members so the consequence is that, as, for example, in Italy there is no law that prevent convicted people to become elected Italy has the bad record for number of sentenced people who sit not only in Italian Parliament but also in the European one.
I know that there is a Recommendation of the 30 May 2002 on the draft Council decision amending the Act concerning the election of representatives of the European Parliament by direct universal suffrage, annexed to Council Decision 76/787/ECSC, EEC, Euratom of 20 September 1976 but unfortunately there is still no prevision in it about this matter to prevent convicted people being elected at the EU Parliament.
For this reason I’m addressing to you, confiding in your sensibility toward this problem and asking you to handle to amend the Act to reach the goal above described, conforming the forecasts for all the European Members of Parliament, in a way that there will in future no more convicted people in the European Parliament, like unfortunately today they still are, also for serious crimes.
I look forward to receive an answer from you
I thank you in advance
Best Regards

* ISCRIVITI AL GRUPPO SU FACEBOOK - GIA’ OLTRE 3.900 ISCRITTI!

* SCRIVI AL TUO EURODEPUTATO E CHIEDIGLI DI PRENDERE POSIZIONE SULL’INIZIATIVA

* CONTATTA EURONEWS CHIEDENDO DI OCCUPARSI DELL’ARGOMENTO;

* INSERISCI IL LOGO DELL’INIZIATIVA SUL TUO BLOG:

Copia e incolla il codice:
local/cache-vignettes/L160xH110/parlamento_eabe0-cbe5f.png

 

Commenti all'articolo

  • Di poetto (---.---.---.221) 25 giugno 2009 15:04

     


     

    La vergogna non sono solo i condannati ma anche le persone che vanno lì senza sapere nulla, senza avere un minimo di conoscenza politica, senza conoscere i meccanismi, l’importanza del parlamento Europeo.

    Come si possono mandare al parlamento europeo delle persone che non sanno, tanto per fare un esempio, se la Romania o la Polonia o il Belgio fanno parte dell’Unione Europea?

    Perché votare persone che si assentano un numero spropositato di volte?

    Mi verrebbe da proporre una legge che dica che se la persona eletta non si presenta per oltre il 60% dei lavori parlamentari allora il primo non eletto della sua lista ne dovrebbe prendere il posto...io dico che così la gente incomincerebbe a lavorare seriamente.

    Ma dove si è mai visto un posto dove se manco il 60 o 70% delle volte non mi succede nulla?

    Io lavoro in un ospedale, se dovessi assentarmi, senza giustificato motivo, il 60% delle volte la cosa avrebbe per me un sicuro risvolto, e, molto probabilmente, il mio posto lo prenderebbe un altro, oltre ad avere dei sicuri risvolti economici in negativo.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares