• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > Oltrelatrama, navigando in un classico moderno

Oltrelatrama, navigando in un classico moderno

Adoro gli impianti classici della narrativa gialla ed è indiscutibile che «L'intransigenza» di Paolo Calabrò (uscito per le edizioni Il Prato) sia un ottimo esempio di rivisitazione della formula – riuscitissima in passato e sempre di moda – adottata dai più grandi.

Mi riferisco al modello che vede il narratore farsi protagonista, nel caso specifico, Nico Baselice come Watson (o Goodwin o Hastings) - per restare in tema - un po' polemico, schietto, leale, non molto brillante, o almeno non di certo quanto il vero protagonista del romanzo, cioè Maurizio Auriemma (come fosse Scherlock): lui, sì, intelligente, intuitivo, un pizzico misterioso, sempre a un passo avanti rispetto alla sua "spalla". Un aiutante, Nico, con il quale - loro malgrado - inizia una relazione che lascia ben intuire come potrà evolversi alla ricerca di un legame d'amicizia sempre più forte.

E poi c'è l'investigazione, sulla quale, come in ogni giallo che si rispetti, viene convogliata l'attenzione del lettore in quanto è la seconda parte più importante di un impianto classico. Al primo posto, di fatto, c'è la caratterizzazione dei personaggi, qui - come già detto - ben riuscita. Spicca persino il protagonista nascosto, il «Dio perverso»: uno spettro motivazionale che anima il lato oscuro della gente mite e timorata; pecorelle smarrite in piena Campania. Scelta interessante, quella del tema che racchiude in sé l'originalità della narrazione. Questo romanzo si distingue infatti per qualcosa che - come si suol dire - brilla per la sua assenza, e in questo caso mi riferisco alla solita e super gettonata malavita mafiosa che impregna molti gialli ambientati al Sud. Inoltre permette all'autore di sondare aspetti psicologici e filosofici di personaggi ed eventi, consentendogli di far tesoro delle sue conoscenze. Di certo lascia spazio a delle riflessioni...

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità