• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Lampedusa: nave Mare Jonio Sequestrata

Lampedusa: nave Mare Jonio Sequestrata

LAMPEDUSA - Le telecamere di LiberaEspressione - Nave Mare Jonio Sequestrata –

La nave Mare Jonio dopo un intera giornata, passata di fronte alla famigerata Porta D’Europa è entrata nel porto di Lampedusa scortata dalla Gdf, che ha sequestrato la nave e fatto sbarcare i 48 migranti. Il sequestro è stato disposto dalla Procura di Agrigento per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. l ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ribadisce che la nave si è inserita in un traffico di esseri umani, organizzato, concordato e programmato e quindi i responsabili dell'ong vanno arrestati. Il vicepremier ha ribadito che questo presunto salvataggio è stato gestito dai centri sociali e organizzato alcuni giorni prima .

 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 21 marzo 10:53

    Caro Cotica, non solo sono convinti ma sono assolutamente sicuri. E a massaggiare le menti ci pensa l’armata massmediale tv+ carta stampata che punta sui tanti soggetti costituzionalmente predisposti a bersi qualunque cosa, oltre a quelli (magari configurati in associazioni umanitarie, coop, partiti ecc... ) che ci marciano sopra alla grande per fini tutto men che improntati alla umana pietas. 

    Questo ovviamente non significa che chi capita in Libia riceva rose e fiori, tuttaltro e i casi ci sono e sono documentati perché nel calderone c’è di tutto, ma le contraddizioni come in casi recenti sono evidenti. Ce li descrivono come affamati, malati e quasi moribondi e poi li vedi balzare dalla nave come Usaim Bolt, tutti giovani e aitanti pronti a raccontarci, tramite solerti inviati da stampa e tv al di sotto di ogni sospetto, il solito refren boldriniano delle inenarrabili sofferenze patite. E la cosa ancora più stupefacente è che questi "disgraziati" (quasi tutti giovani maschi), con somme di danaro in tasca che in Africa sono l’equivalente di una piccola fortuna e ben informatizzati con tanto di smartphone, ancora non hanno capito le peripezie e i rischi che li attendono nella traversata di terre pericolose e mare "assassino".

    Tutto questo fa si che la autentica tragedia del fenomeno della migrazione, per gente che fugge veramente dalle guerre e dalla miseria, si stia trasformando in una farsa ad uso e consumo per i soliti furbacchioni che ne fanno una speculazione politica o per tirarci fuori un "business" . ( "che rende più della droga" Buzzi docet)

    saluto

     

  • Di Cotica (---.---.---.173) 21 marzo 13:42

    Ad uso del lettore ripropongo il mio commento precedentemente cancellato dalla redazione/addetto alla censura.

    Quindi , riepilogando la faccenda dei profughi ....

    Partono da casa perchè c’è una qualche guerra che conoscono solo loro, attraversano il deserto senza nulla appresso, arrivano in Libia dove vengono tutti catturati dai cattivi libici che li rinchiudono nei loro lager e li torturano per anni. Ovviamente ci sono anche donne e bambini e anche loro hanno attraversato il deserto e sono stati torturati per anni. Poi però scappano in migliaia, perchè ovviamente nel lager libico i torturatori si sono distratti. Si sono distratti talmente tanto che i migliaia che scappano hanno con loro lo smartphone da 800 euro sempre carico, perchè la loro batteria si ricarica con il sole del deserto o forse con il ghibli che facendo girare una paletta eolica portatile produce una ricarica ecosostenibile. Arrivano sulla spiaggia e, ovviamente, hanno in tasca quei 1500-2000 euro che gli esperti del PD dicono siano il prezzo da pagare agli scafisti. Li hanno perchè a casa loro avevano tutti 2000 euro da investire e perchè i torturatori libici si sono dimenticati di sequestrarli, impegnatissimi a vigilare affinchè donne e bambini non scappassero dalle loro amate torture che durano anni. Comunque salgono tutti sul barcone e, sfiga delle sfighe, alcuni di loro, dopo aver scampato la guerra, attraversato il deserto, subito anni di torture nei lager libici, affogano in mare a cento metri dalla libia. Che sfiga. Ecco che però arrivano in Italia, dove ci sono i razzisti e i fascisti che non li vogliono mantenere, ma per fortuna una luce in fondo al tunnel: arriva quello intelligente del PD che li guarda negli occhi e coglie le loro sofferenze. La storia ha un lieto fine. Ma davvero siete convinti di poter prendere tutti gli italiani per il culo?

  • Di Cotica (---.---.---.173) 21 marzo 14:21

    "Pd, buonisti, radical chic, coop e associazioni varie" che "lucrano col business dell’accoglienza" dovrebbero "farsi un esame di coscienza e smetterla di puntare il dito contro gli italiani: i morti nel Mediterraneo stanno diminuendo drasticamente proprio per effetto della politica dei porti chiusi".

  • Di paolo (---.---.---.49) 22 marzo 10:39

    Premesso che è sacrosanto filtrare commenti che non rispettano il regolamento, ho avuto anch’io, in un paio di occasioni, l’impressione che si è passati a qualcosa di più e di diverso. Magari mi sbaglio, probabilmente si è trattato di disguidi tecnici e la redazione senza dubbio mi smentirà. Se però di vera censura si trattasse, caro Cotica, sarebbe un vero peccato perché questo sito da anni offre articoli di estremo interesse in un ampio range di temi trattati, ai quali si è sempre potuto accedere con commenti che esprimono punti di vista diversi o critiche all’autore perfino con toni accesi (ne so qualcosa anch’io), sempre però rimanendo nei limiti civili e non comportandosi da troll, come purtroppo in passato è anche accaduto. 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità