• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > L’uomo in piedi. Quando la legge è ingiusta, disobbedire è un dovere

L’uomo in piedi. Quando la legge è ingiusta, disobbedire è un dovere

Movimento dal sottosuolo in collaborazione con Arci Cazzago San Martino

e Anpi zona Franciacorta presentano: 

"L'uomo in piedi"

Spettacolo- Azione di supporto al sindaco di Riace Mimmo Lucano.

Testi e musiche di disobbedienza civile e politica

 

con il libro RIACE. MUSICA PER L'UMANITA', MIMESIS EDIZIONI a cura di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici.

Parte del ricavato del libro sarà devoluto a sostegno della Fondazione Riace - E' stato il vento.

La Campagna "Siamo tutti Premi Nobel per la Pace con ICAN" sostiene la Campagna Premio Nobel a Riace.

 

Sabato 30 novembre ore 20.30, presso ARCI CAZZAGO SAN MARTINO, piazza Vittorio Emanuele II, 1

Cazzago San Martino (BRESCIA)

 

MOVIMENTO DAL SOTTOSUOLO in collaborazione con ARCI CAZZAGO SAN MARTINO

e ANPI ZONA FRANCIACORTA

 

La vicenda di Riace ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica alcuni interrogativi che, in un periodo come quello che stiamo vivendo, non possono più essere ignorati. Le leggi devono essere sempre rispettate, anche quando ingiuste, oppure la disobbedienza civile può ancora incidere sulla nostra società? Riace e il suo sindaco hanno offerto un modello di convivenza pacifica e plurale, oltre che virtuosa per il territorio. Questo volume, curato da Laura Tussi e Fabrizio Cracolici, raccoglie le considerazioni sul caso Riace di alcune delle figure che, negli ultimi anni, si sono contraddistinte per il loro impegno civile (Moni Ovadia, Vittorio Agnoletto, Alex Zanotelli ecc.) e propone un’intervista esclusiva all’assoluto protagonista della vicenda: Mimmo Lucano.

Contributi di Vittorio Agnoletto, Daniele Biacchessi, Mauro Biani, Adelmo Cervi, Gianfranco D’Adda, Renato Franchi, Agnese Ginocchio, Alessandro Marescotti, Alfonso Navarra, Moni Ovadia, Giulio Peranzoni, Gianmarco Pisa, Marino Severini, Alex Zanotelli

RIACE. MUSICA PER L'UMANITA' a cura di: Laura Tussi, docente, giornalista e scrittrice, si occupa di pedagogia nonviolenta e interculturale. 
Fabrizio Cracolici si occupa di ricerca storica contemporanea ed è Presidente della sezione ANPI di Nova Milanese.
Insieme fanno parte della Rete internazionale ICAN Premio Nobel per la pace 2017 e della rivista online PeaceLink.

 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 2 dicembre 16:10

    La domanda aurea è " chi è che stabilisce che la legge è ingiusta? ".

    L’inosservanza produce un reato, criticarla è legittimo. Proporre una revisione o anche la abrogazione con metodi democrarici, è un diritto oltre che un dovere politico di partecipazione democratica.

    E’ del tutto evidente che un soggetto che trae svantaggio dalla applicazione della legge possa ritenerla ingiusta, ma ciò non lo esime dal non rispettarla.

    Altrimenti "bacioni "(per dirla in volgare) allo stato di diritto. 

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità