• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Il settimo figlio è un film che mostra un’oscurità assoluta

Il settimo figlio è un film che mostra un’oscurità assoluta

Il settimo figlio (Seventh Son) è un film di Sergej Vladimirovič Bodrov ed è ispirato al romanzo “L’apprendista del mago”. Madre Malkin è una strega oltremodo malvagia che è stata imprigionata dallo stregone Gregory. La strega riesce a liberarsi dal luogo in cui era stata imprigionata.

Malkin, poi, affronta Gregory e il suo assistente Bradley. Quest’ultimo resta ucciso e la strega riesce a scappare. Intanto, si stanno avvicinando i giorni dellaluna rossa, giorni in cui la strega e i suoi tanti seguaci infernali diventeranno molto più potenti. In questi giorni Malkin potrebbe portare l’oscurità nel mondo reale se non efficacemente contrastata.

A contrastarla c’è ancora Gregory che assume un nuovo assistente e apprendista stregone, ossia Tom il settimo figlio di un settimo figlio e figlio di una strega, come si viene a sapere verso la fine del film. Un amuleto molto potente, la pietra dell’ombra, viene donata a Tom da sua madre per proteggerlo. Inoltre, Gregory offre ai genitori di Tom una grande quantità di denaro in cambio del ragazzo.

Gregory comincia a trasmettere al ragazzo i suoi insegnamenti ed insieme, un giorno, combattono contro un gigante dalle proporzioni smisurate, creatura che viene uccisa da Tom dopo un estenuante combattimento. Intanto, Malkin nel suo covo, il monte Pendle, raduna i suoi sudditi infernali che hanno sia forma umana che forma bestiale. Essi sono pronti per invadere il mondo degli uomini nei giorni della luna rossa.

Bony Lizzie è una dei sudditi di Malkin e sua figlia Alice è una strega come lei, strega in giovane età. Alice incontra Tom e tra i due nascono dei sentimenti di amore. Infatti, anche Tom è uno stregone anche se scopre ciò solo verso la fine del film. Malkin e i suoi sudditi invadono una città portando morte e distruzione e così mostrano tutta la loro perversa crudeltà e tutta la loro potenza.

Successivamente Gregory viene catturato e portato sul monte Pendle. A salvarlo è Alice che si rende protagonista di un atto di tradimento. Allora, a questo punto, Malkin vuole uccidere la giovane strega ma costei viene difesa dalla madre. Quest’ultima viene uccisa da Malkin. In una delle scene finali del film Malkin viene finalmente uccisa da Tom grazie all’ausilio di un bastone magico. Il film finisce con Gregory che lascia Tom a custodire la sua dimora e consiglia al ragazzo di non seguire le regole fino in fondo ma di vivere la sua vita come meglio crede.

Il settimo figlio è un film che mostra un’oscurità assoluta e senza alcuna redenzione, oscurità rappresentata da Malkin e dai suoi seguaci, oscurità e tenebre che possono arrivare nel mondo reale dalla dimensione arcana e soprannaturale dalla quale provengono.

Alice, Tom e Gregory rappresentano la luce che contrasta le tenebre che minacciano di invadere la terra. Tom e Gregory sono costretti ad affrontare personaggi quantomeno mostruosi e orripilanti, personaggi che sono davvero terrificanti a vedersi. Alquanto impressionanti le scene di combattimento tra i due e il gigante. Scene alquanto suggestive sono anche quelle di lotta tra i due e un suddito di Malkin che ha le sembianze di un orso enorme e terrificante. Anche verso la fine del film vediamo Gregory combattere contro un drago immondo.

Julianne Moore, nel ruolo di Malkin sfoggia tutta la sua bravura di attrice drammatica conferendo al suo personaggio intensità, forza, passione e fascino. Jeff Bridges, nella parte di Gregory, risulta un personaggio istrionico ma anche alquanto coraggioso, impavido e oltremodo possente. Alicia Vikander impreziosisce il film con la sua bellezza di giovane attrice alquanto brava e talentuosa.

Il settimo figlio è un film horror-fantasy che mostra un mondo alquanto surreale e magico, un mondo dove vivono creature paradossali, un mondo dove soprannaturale e reale sembrano fondersi in una miscela alquanto esplosiva, un mondo arcano dove sono in lotta il bene contro il male. Un film avvincente, un film appassionante, un film che travolge lo spettatore per la carica di energia che trasmette.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità