• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Il bello e il cattivo tempo della campagna elettorale: dalla lettera di (...)

Il bello e il cattivo tempo della campagna elettorale: dalla lettera di Berlusconi alle dimissioni di Giannino

Dalla lettera di Berlusconi alle dimissioni di Giannino: cosa sta cambiando?

Se fosse possibile inserire gli atti compiuti dai candidati all'interno di una scala gerarchica di onestà ed integrità, nel posto più basso andrebbe inclusa, senza ombra di dubbio, la lettera di rimborso dell'Imu inviata da Silvio Berlusconi a tutti gli italiani. Da molti percepita come un voto di scambio, è stata anche denunciata come tale da Rivoluzione Civile. Non è, d'altronde, la prima volta che in campagna elettorale il cavaliere gioca sporco: chi ricorda la rivista “Una storia italiana”, con gli eventi più importanti e commoventi della vita privata di Silvio? O ancora, l'eurocalcolatore in vista dell'introduzione della “moneta unica”, poi aspramente criticata da Silvio Berlusconi come prodotto delle politiche di Prodi?

Nel bene o nel male a questo genere di “regalini” ci si abitua, e al più li si ignora, tanto più che oggi le grida di dissenso passano dalla rete, e questa lettera ha subito giudizi decisamente più feroci rispetto all'infame calcolatrice.


Ciò che invece stupisce, in questi avvelenati giorni di campagna elettorale, è stato il gesto di Oscar Giannino.

Il giornalista torinese ha infatti dimostrato un'integrità intellettuale come pochi.

La vicenda, cominciata con le dimissioni di Zingales a causa di scoperte non proprio piacevoli nei confronti del curriculum di Giannino, è culminata nel “mea culpa” di quest'ultimo, reo confesso e dimissionario, in un gesto che i nostri politici più “anziani” avevano dimenticato da tempo.

La novità è tutta locale: nel resto dell'Europa, ci si è sempre dimessi anche per fatti non proprio piacevoli. Eppure l'Italia aveva mostrato un certo morboso attaccamento alla poltrona politica, quasi fosse una questione di vita o di morte.

Non stupisce, dunque, il largo consenso che ottiene quella che viene chiamata “antipolitica”, e che altro non è che una volontà di riforma politica che parte dal basso. I “vecchi” politici prendano lezione.

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.161) 22 febbraio 2013 11:15

    " Il giornalista torinese ha infatti dimostrato un’integrità intellettuale come pochi." (?!!!)

    Ma stai scherzando ?. Quale integrità ? Era bruciato ,non aveva più il minimo spazio mediatico ,finito ,politicamente morto .

    Vedi Alberto ,se ti candidi con la LEGA ,il PDL ,L’UDC ,perfino il PD ecc......e poi si scopre che hai mentito tutto rientra nella prassi ,alzata di spalle e via dritti come fusi come se nulla fudesse .
    Cosi’ come non mi stupisce la menzogna di un clericale avvezzo a non fare i conti con la propria coscienza e a pulirsela con quattro ave marie.

    Giannino è un laico ed è il fondatore di "Fare per fermare il declino " , partito che nel suo statuto ha come principio fondante la "moralizzazione e l’eticità " della politica .

    Il primo comportamento morale ed etico di un politico è "non mentire " .

    Ergo non è stato un atto di coraggio o di dignità ,è stato un atto obbligato e il minimo sindacale per non danneggiare con la sua presenza il partito .
    E non è neppure escluso che ,in questo paese malato ,Giannino venga eletto .
    ciao

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares