• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Elezioni | Dove migrano i voti

Elezioni | Dove migrano i voti

 

La Fondazione Istituto Cattaneo di Bologna ha pubblicato nei giorni scorsi una interessante analisi sulla migrazione del voto degli elettori durante i ballottaggi dell'ultima tornata del voto amministrativo in sette capoluoghi di provincia. Pur tenendo conto del fatto che il voto locale ha caratteristiche differenti dal voto politico e delle peculiarità dei ballottaggi, dove le persone proposte svolgono un ruolo predominante, emerge un quadro interessante che vale la pena approfondire. Rimandando per una più dettagliata informazione al link del comunicato stampa, ci limiteremo in questo riassunto ad alcuni aspetti generali. Giocoforza, vista la scarsa partecipazione ai ballotaggi del Movimento 5 Stelle, maggiori dettagli riguardano le fluttuazioni di questo elettorato.

A Pisa (vittoria del centro destra) la convergenza del voto grillino verso il centro destra si è verificata, insieme all'assorbimento dei voti di una lista civica. Il radicamento nel territorio del PD ha probadilmente fatto prevalere il voto anti-sistema.

Ad Ancona (vittoria del centro sinistra) prevale nei grillini l'indecisione, sfociata in una mancata partecipazione al voto, insieme a parte dell'elettorato di cdx e csx che si erano espressi nel primo turno.

A Terni (vittoria del centro destra) il ballottaggio era con il rappresentante del M5S. Oltre ad un rimescolamento dell'elettorato fra i due candidati rispetto al primo turno, il dato più sensibile è la forte assenza del voto di csx. I pochi elettori di questo schieramento che sono andati a votare hanno premiato il M5S.

A Teramo (vittoria del centro sinistra) la forte astensione fra il primo ed il secondo turno di voto è stata determinante, insieme alla capacità attrattiva del vincitore verso gli elettori di alcuni candidati "civici". Forte astensione anche dei M5S; i pochi che hanno votato hanno preferito il centro sinistra

Anche a Brindisi (vittoria del centro sinistra) la forte astensione ha consentito il sorpasso, confermando la scelta del voto grillino verso il centro sinistra in caso di partecipazione elettorale.

A Siracusa (vittoria del centrosinistra “civico”) si nota una forte astensione di voti al centrodestra, gli elettori pentastellati sono risultati ininfluenti non andando in massa alle urne ed Il candidato “civico” di centrosinistra ha saputo catturare la maggior parte dei voti degli altri numerosi candidati “civici”. 

Ragusa (vittoria del centro destra con ballottaggio con il M5S) presenta una sostanziale tenuta del voto del cdx fra il prim ed il secondo turno, con la cattura di parte dei votanti grillini al primo turno. L'elettore di csx si è prevalentementte astenuto; i pochi votanti hanno preferito il M5S.

Dai dati analizzati emerge, in estrema sintesi, un voto fluido, disomogeneo fra le diverse tornate elettorali, con una forte propensione all'astensione.

Bisognerà cominciare a fare i conti anche con questa realtà

Foto: f_barca/instagram

 

 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità