• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Al via il ciak di MaTerre, film a episodi progetto di Matera (...)

Al via il ciak di MaTerre, film a episodi progetto di Matera 2019

Cinema e poesia, passato e innovazione, ambiente e tecnologia. 'MaTerre' unisce tutto questo in un'unica suggestiva visione. Progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Rete Cinema Basilicata, Fondazione Matera Basilicata 2019 e cofinanziato da Lucana Film Commission, è un film di poesia in cinque episodi diretti da ​altrettante coppie di artisti (un regista e un poeta per episodio) provenienti da città dell'Europa Mediterranea, le cui riprese sono appena iniziate​.

 'MaTerre' si girerà solo in esterni e con luce naturale, tramite action cam a 360°, ecologiche e non invasive. Il film debutterà in anteprima mondiale il 24 agosto 2019, alla ​Festa della Terra, grazie a tecnologia web 5G e postazioni munite di appositi visori a 360°​. Il pubblico, quindi, potrà letteralmente immergersi nella visione del film, ispirato a ​''La mia bella patria'' di Rocco Scotellaro.

Non solo: c'è anche un progetto editoriale attorno al quale sociologi, linguisti, antropologi, giuristi e filosofi, ma anche studenti, dibattono e si interrogano sul blog ''Carta d'Identità'', a proposito delle dinamiche identitarie della contemporaneità. Intanto, molti gli appuntamenti di approfondimento aperti al pubblico tra incontri, interviste, e performance con illustri del mondo del cinema, della poesia, dell'antropologia e della letteratura.

Sarà proposto anche il ​''Making of'' di MaTerre: un diario di viaggio per immagini che restituisca le fasi e i metodi di lavorazione del progetto. Sul sito del progetto, ​''Aenigmata'' è frutto del lavoro dei ragazzi dell'Università di Torino e del Piemonte Orientale in collaborazione con la Comunità di Marentino di Terra mia Onlus: domande a poeti, artisti e intellettuali, per ​riflettere sull'identità contemporanea.

Un tema che ''agita e tocca nel profondo, dove la razionalità, individuale e collettiva, non riesce a fare piena luce'', dichiara Paolo Heritier, direttore artistico con Lello Voce e Antonello Faretta. ''Identità armoniche'' è invece la sezione che raccoglie performance, contributi sonori, work in progress, video e testimonianze​ che, tassello per tassello, compongono 'MaTerre'.''Il progetto rappresenta in pieno lo spirito di Matera 2019, parte dal legame forte con la propria terra per muoversi verso il futuro, attraverso il ricorso all'innovazione e la tecnologia più avanzata - dice Ariane Bieou, manager culturale di Fondazione Matera Basilicata 2019 - Il patrimonio intangibile diventa quindi fonte di ispirazione per le grandi potenzialità della realtà immersiva''.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità