• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Afghanistan, una strage di civili dietro l’altra

Afghanistan, una strage di civili dietro l’altra

L’attentato compiuto il 7 luglio dai talebani a Ghazni ha causato 14 morti e 180 feriti, tra cui 60 bambini

Si è trattato dell’ultimo crimine commesso dal gruppo armato, che da un lato prende parte ai negoziati di pace in Qatar e dall’altra fa stragi di civili.

Una settimana fa i talebani avevano rivendicato un attentato nei pressi del ministero della Difesa, nella capitale Kabul, che aveva causato tre morti e 90 feriti, tra cui 50 bambini che erano a scuola.

Anche nel caso di Ghazni, i talebani si sono attribuiti le responsabilità precisando che il loro obiettivo era un ufficio della Direzione nazionale per la sicurezza.

Da quando, nel 2009, le Nazioni Unite hanno iniziato a tenere la conta delle vittime civili degli attentati, il dato del 2018 ha superato in negativo il record del 2017: le vittime sono state oltre 10.000, di cui 3804 morti (compresi oltre 900 bambini) e 7000 feriti.

È in questo inferno, ipocritamente ritenuto da molti governi europei un paese sicuro dove rimandare i richiedenti asilo afgani, che le autorità della Norvegia settimane fa hanno cercato di mandare la famiglia Abbasi (una madre e tre figli).

C’è mancato poco che ci riuscissero. Una enorme mobilitazione internazionale ha spinto il governo di Oslo, quando erano ormai in transito a Istanbul, ad annullare il volo per Kabul.

Questo è il racconto di Mona Elfareh, grande amica di Taibeh Abbasi, la cui storia di grande coraggio ha fatto il giro del mondo.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità