• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Non abbiamo paura siamo unite: 50 donne ad Herat (VIDEO)

Di Doriana Goracci (---.---.---.161) 7 settembre 14:14
Doriana Goracci
certe Donne in Afghanistan...non le azzitta nessuno
KABUL, Afghanistan — Nonostante la minaccia di violenti pestaggi e ritorsioni , martedì mattina centinaia di donne hanno marciato per le strade di Kabul, chiedendo ai talebani di rispettare i loro diritti e mettendo in chiaro che non avrebbero rinunciato facilmente alle conquiste che hanno ottenuto.
Ma mentre la folla cresceva, con le donne unite da centinaia di uomini, i manifestanti sono stati accolti con colpi di calci di fucile e colpiti con bastoni, secondo i testimoni, non si segnalano feriti.

Decine di donne, si sono radunate davanti all’ambasciata pakistana, tenendo striscioni e cantando contro ciò che hanno detto essere un’ingerenza di Islamabad, che è stata a lungo accusata di avere stretti legami con il movimento dei talebani. Il capo dell’intelligence pakistana Faiz Hameed era a Kabul nel fine settimana, secondo quanto riferito per essere informato dall’ambasciatore del suo paese, ma è probabile che abbia anche incontrato funzionari talebani.
Il personale dell’AFP ha visto i talebani sparare in aria per disperdere la folla. Il giorno prima, un piccolo gruppo di donne nella città settentrionale di Mazar-i-Sharif si è riunito per protestare per i propri diritti.Anche le donne ribelli si sono riunite a Herat la scorsa settimana chiedendo loro di poter partecipare al nuovo governo.
I nuovi governanti dell’Afghanistan si sono impegnati a essere più "inclusivi" rispetto al loro primo periodo al potere, con un governo che rappresenta la complessa composizione etnica del paese, anche se è improbabile che le donne siano incluse.
Le libertà delle donne in Afghanistan sono state drasticamente ridotte sotto il dominio dei talebani del 1996-2001.
Questa volta, le donne potranno frequentare l’università purché le classi siano composte per sesso o almeno divise da un sipario, ha affermato l’autorità educativa dei talebani in un lungo documento rilasciato domenica.
I talebani sono anche alle prese con incombenti crisi finanziarie e umanitarie.
(le foto sono visibili sulla mia pagina FB https://www.facebook.com/doriana.goracci

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox