• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

I cambiamenti climatici e le attività umane stanno spostando l’asse terrestre

Di Truman Burbank (---.---.---.5) 18 giugno 14:48
Truman Burbank

Articolo abbastanza confuso. Vengono definiti diversi tipi di polo nord ma poi non si dice quale si sposterebbe. Certamente non è il polo nord geografico, che è convenzionale e fisso. Il polo nord istantaneo cambia in continuazione. Il polo nord magnetico è notoriamente variabile.

Tendo a pensare che lo spostamento sia da riferire a qualcosa come "valore medio del polo nord istantaneo". Provo a ragionare in questo senso.

I riferimenti allo scioglimento di ghiaccio dai poli dovrebbero essere abbastanza ininfluenti, perchè sono vicini all’asse di rotazione ed un loro scioglimento produce acqua che si distribuisce uniformemente. (Questo scioglimento, che porta acqua verso l’equatore, potrebbe provocare variazioni della velocità di rotazione della Terra, tipicamente rallentamento, ma è un altro discorso).

Lo scioglimento di ghiaccio dalla Groenlandia provocherebbe qualche effetto, perchè una massa asimmetrica diventerebbe centrata, quindi (a parte possibile rallentamento della Terra, come per il ghiaccio polare) dovrebbe rendere la rotazione più regolare, avvicinando il polo nord istantaneo al suo valore medio, in sostanza regolarizzando il movimento della Terra. Il paragone della trottola mi sembra adeguato, più la trottola è regolare, meno oscilla.

Provo a ridirlo con un po’ di precisione maggiore: se ci riferiamo al valore medio del polo nord istantaneo, lo scioglimento del ghiaccio della Groenlandia non dovrebbe cambiare tale valore medio, mentre cambiarebbe la sua varianza, avvicinando il valore istantaneo a quello medio.

Vale forse la pena di ricordare che la regola di base per queste considerazioni è il principio di conservazione del momento della quantità di moto ("angular momentum" nella lingua dell’Impero). Poi che razza di fisica studiano in Cina non lo so. Una volta studiavano la stessa fisica che conosco io, ma forse si sono aggiornati.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox