• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Corona Virus e inquinamento atmosferico

Di Enzo Salvà (---.---.---.64) 2 aprile 16:52
Enzo Salvà

L’influenza dell’inquinamento atmosferico su ogni singolo organo animale è purtroppo ben conosciuta e divulgata, si studia e se ne parla da almeno 30 anni, sia sulla stampa specializzata che sulla stampa cosiddetta mainstream (brutto termine), ma certamente non in prima pagina.

Purtroppo emerge solo in casi di disgrazie poi finisce rapidamente nel dimenticatoio oppure, recentissimo, mi riferisco al caso dei FFF e di Greta Thunberg, il termine diventa "gretini".

Purtroppo i movimenti ambientalisti non hanno la forza materiale per ricche campagne informative: la stampa, opinionisti molto bravi con le parole e "certi" scienziati sono invece molto sensibili alla pecunia che provvede alla loro sopravvivenza.

La maggior parte dei politici non si fida a proporre soluzioni contrarie a certi interessi economici ed industriali, con la motivazione che ci andrebbe di mezzo l’economia, pur ammettendo il problema.

Cercare soluzioni migliori e/o alternative neanche a parlarne: ci sono interi comparti economici che da queste soluzioni perderebbero la loro rendita e non hanno nessuna intenzione di schiodarsi dalla loro posizione.

Io vivo in una delle zone citate, da qualche tempo l’aria è "discreta". Se pensa che finita questa tragedia si cercheranno soluzioni anche a questo.... Lei è un ingenuo, ed io con Lei, 

Purtroppo è così......

Un Saluto

Es.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox