• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il Governo Conte 2 e la nascita della terza repubblica.

Di I servi della germania (---.---.---.160) 6 settembre 14:52

La Germania sul conte bis: "Governo sensazionale"

6 Settembre 2019

Si festeggia per la nascita dell’esecutivo giallorosso: Italia più vicina all’Ue. Die Welt definisce "sensazionale" la formazione del governo tra M5S e Pd

Giorgia Baroncini

L’Europa continua a festeggiare per la nascita del governo giallorosso. L’esecutivo europeista piace molto a Bruxelles che nei giorni della crisi italiana ha spinto apertamente per la formazione di un Conte bis.

Tra tutti i leader, è sicuramente Angela Merkel la più felice: quando la trattativa 5S-Pd sembrava dover fallire, era intervenuta la Cancelliera con una telefonata al Nazareno per fermare i sovranisti. E alla notizia della nuovo esecutivo giallorosso, dalla Germania sono subito arrivati complimenti e congratulazioni.

I tedeschi sono felici per aver evitato il "pericolo Salvini" e il quotidiano Die Welt, come riportano le agenzie, ha persino definito "sensazionale" la formazione del governo tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico. "Non si era mai sentito, in tutta la storia d’Italia del dopoguerra ricca di colpi di scena, che una coalizione tra populisti critici dell’Ue e dell’immigrazione potesse trasformarsi in un’alleanza di riformisti amici di Bruxelles", scrive riferendosi alla fine del governo formato da pentastellati e Lega e alla nascita dell’alleanza giallorossa. Un cambio repentino che non entusiasma il quotidiano ma che, dall’altro lato, ha portato all’avvicinamento dell’Italia con Ue.

Die Welt si è infatti concentrato sulla formazione dell’esecutivo, notando come al Pd siano stati assegnati ministeri strategici per i rapporti tra Italia e Ue. Uno tra tutti, il ministro dell’Economia e delle Finanze guidato da Roberto Gualtieri, già presidente della commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo. "Chi altro se non Gualtieri, potrebbe espandere lo scarso margine di manovra tra gli investimenti necessari all’Italia e i rigorosi parametri di bilancio dell’Ue?", si domanda il quotidiano.

Infine un appunto sul neoministro degli Esteri, Luigi Di Maio: la sua assegnazione, si legge, è un atto "più simbolico che politico". In generale però la squadra piace molto alla Germania, sempre più felice di questo governo europeista


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox