• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Profughi – migranti: ma in Italia c’è un’invasione in atto? E i nostri migranti che fuggono dall’Italia?

Di Mo’ (---.---.---.164) 9 agosto 10:22

Mo’ chi ce lo spiega questo?

Shopping on line dei profughi per centinaia di euro al centro di accoglienza: bufera a Firenze

giovedì 8 agosto 16:46 - di Redazione

Acquisti per 212 euro frutto di uno shopping on line da un noto sito di moda fatto da un centro di accoglienza profughi. Niente male. Soprattutto se la storia si ripete molto spesso. Sta creando molte polemiche la denuncia del consigliere regionale della Lega Jacopo Alberti. Dare un’occhiata alla sua pagina Facebook per farsi un’idea. Il consigliere ha pubblicato la foto di un pacco da 212 euro «recapitato ad un migrante di una struttura di accoglienza della provincia di Firenze». L’episodio è riportato da “FirenzeToday.

«Da quale miseria scappano?»

Commento: «Continua lo shopping on line dei migranti nei centri di accoglienza toscani. Tutti i giorni i corrieri effettuano consegne. Mi dite chi scappa dalla miseria e forse anche da una guerra come fa a permettersi un acquisto di € 212,93 ? Dove li prendono i soldi?». Domanda pertinente.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.