• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Reddito di cittadinanza. Si può o non si può?

Di (---.---.---.98) 7 novembre 2014 18:16

Hai ragione: i punti a-b-c-d- sono imprescindibili. In quanto al commento di 140, attenzione: una raccomandazione o una direttiva europea non sono assolutamente legge. Solo i Regolamenti UE sono automaticamente legge e prevalgono sulle leggi nazionali.

C’è da sottolineare una differenza enorme da Reddito Minimo Garantito e Reddito di Cittadinanza, anzi si può dire che sono antitetici:
Il Reddito di Cittadinanza altro non è che lo Stato (comunità dei Cittadini) sia erogatore di denaro a chiunque non raggiunga un determinato reddito minimo purchè cittadino e, almeno nelle intenzioni, è cumulabile con altri redditi. Non conosco Paesi che adottino questo sistema.

Il Reddito minimo Garantito invece è variabile, supporta il cittadino che non riesce a raggiungere una soglia di reddito stabilito individuando il reddito percepito e erogando la differenza, ponendo, almeno in Paesi come Germania ed Olanda, vari tipi di vincolo che vanno dall’obbligo di frequenza di corsi integrativi e tentativo obbligatorio di reintegro nel mondo del lavoro, a sovvenzioni alle aziende che, assumendo apprendisti ricevono "sconti" di stipendio che il dipendente riceverà direttamente dallo Stato, a sussidi per scuola, affitto ecc.(in realtà nel programma dei 5S si afferma Reddito di Cittadinanza ma è Reddito minimo).
Già dagli anni 90 in Italia una legge in questo senso c’è, poi tutto è stato affidato al federalismo regionale e poi addirittura scaricato sui Comuni, ognuno fa quello che......vuole ed alla fine è una mera assistenza sociale ! Diciamo che fu una legge meramente elettorale.

Questo sistema comunque eliminerebbe un sacco di storture nel mondo del lavoro, non servono tante leggi, serve applicare quelle che ci sono e "controllare, verificare, ricontrollare e avanti così" la loro applicazione, altrimenti ci ritroviamo in una situazione tipo falsi invalidi.

Sospetto che oggi il lavoro in nero sia in crescita, senza controlli puntuali e puntigliosi ci ritroveremmo con gente sovvenzionata dallo Stato e salario in nero, per la gioia di tutti gli evasori ed elusori fiscali.(però mi sembra che i nostri governi queste funzioni di controllo, finanziariamente, le castrino). 

Scusa,ho espresso il tuo pensiero in modo formalmente diverso, concordo con te, 
Un Saluto
Enzo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.