• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Primarie: indagini e conflitti d’interessi
Quello che il PD non dice di Bersani, Renzi e Vendola

Di Federico Pignalberi (---.---.---.88) 15 ottobre 2012 00:55
Ci siamo presi cura di verificare tutte le notizie che abbiamo riportato nell’articolo. Se qualche imprecisione dovesse esserci sfuggita, vi preghiamo di segnalarcela. Teniamo a precisare che nessuno dei tre candidati di cui abbiamo scritto ha mai ricevuto, che si sappia, finanziamenti illeciti di alcun tipo. Non è di reati (fatta eccezione per il caso di Vendola, per cui sono ancora in corso le indagini) che stiamo parlando. Tra i tre candidati, Renzi è, per ora, l’unico che abbia dichiarato di pubblicare i nomi di tutti i finanziatori consenzienti che lo sostengono. 

Il giudizio etico non segue regole oggettive, ciascuno ha il suo personale. Per quanto ci riguarda pensiamo che un politico debba intrattenere i dovuti rapporti con i titolari di concessioni pubbliche e con la grande finanza solo in contesti istituzionali e davanti a testimoni. E riteniamo che imprenditori e manager come Gavio e Consorte non siano persone raccomandabili. È solo l’opinione personale di chi scrive, contestabile come tutte. I conflitti di interessi, i dati e le indagini che abbiamo riportato, però, sono fatti, e restano tali.

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox