• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Lettera a Michele Santoro

Di (---.---.---.116) 5 novembre 2011 17:48

Egregio io rovescerei il ragionamento, quei comportamente diffusi, che fanno degli italiani un popolo restio alle regole, sono il frutto della malevolenza divina o non piuttosto il risultato dell’effetto corruttivo di un ceto politico che dall’unità a oggi rifiuta pervicacemente ogni controllo di legalità sul proprio operato, praticando clientelismo e corruzione?
 Corruzione e clientelismo sono strumenti di governo che in Italia vengono praticati a piene mani ininterrottamente da 150 anni, vuole che non lascino traccia nel comportamento dei "sudditi"???
 Se il "capointesta" si diverte con il Bunga Bunga gli altri cosa apprenderanno???
Mi creda gli appelli moralistici a comportamenti individuali virtuosi sono pur giusti e condivisibili ma mai potranno risanare l’Italia, ciò che occorre è l’instaurazione del principio di legalità nella vita politica.
 Solo per fare un esempio: non è possibile continuare con una amministrazione pubblica dove il controllo di legittimità degli atti è affidato alla stessa persona che l’atto produce e l’unico modo per evidenziarne le illegittimità eventuali è quello di ricorrere a posteriori (ad atto già esecutivo) al TAR, cosa molto onerosa in termini di tempo e di denaro.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.