• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

La beatificazione di Wojtyla e la teocrazia di Ratzinger

Di yepbo (---.---.---.165) 3 maggio 2011 00:03

Mi spiace, io non consiglio nulla a nessuno.
Il mio, molto seriamente voleva essere un semplice suggerimento, che a chi volesse intendere o fosse in grado di intendere, avrebbe magari, fatto sorgere la curiosità di sapere se, c’é la possibilità, concreta, di fare l’insegnante all’estero. E pensa un pò, continuando a lavorare per il vituperato Ministero della (d)Istruzione ma...con stipendio maggiore. E se propio non ci si trova, si torna a casa a fare il lavoro di prima mà, a differenza di chi é rimasto al paesello, se non sbaglio,con graduatoria superiore. (tanto per pararsi il culo). Ovvio che non ti piove in testa, che non sia facile, che ci vogliano requisiti ed attitudini e che non é detto ti mandino dove piace a te, ma........

Cuba. Mi risulta che la scolarizzazione sia diffusa, tanto da aver azzerato l’analfabetismo.
Non ho invece notizie di luminari cubani nelle varie scienze.

A Cuba andrebbe volentieri? Bella forza, tutti andrebbero volentieri a Cuba, probabilmente come ha fatto lei, in vacanza
Viverci, lavorarci, temo sia un po diverso.
Saluti
 


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox