• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Gli scopi umanitari non umani: Madre Teresa di Calcutta

Di (---.---.---.241) 23 settembre 2010 15:17

sono un fotoreporter e sono stato in India, anche a calcutta, anche nell"ospedale" di madre Teresa e ho visto e documentato cose terribili, l’ospedale è un hangar con lettini messi in fila sui quali giacciono larve umane in attesa di morire, senza cure, senza assistenza, nella totale indifferenza, le suore a volte passano per fare iniezioni e usano la stessa siringa per diverse persone, i pochi servizi igienici sono latrine sporche.

madre Teresa diceva che il dolore unisce a Dio però quando stava male si curava in un lussuoso ospedale americano e i fondi che ragranellava durante i suoi viaggi promozionali servivano per fondare conventi per le sue suore che si occupano solo di convertire al cristianesimo e non pr assistere ammalati e bambini.

Inoltre madre Teresa era molto dubbiosa sulla sua fede, in una lettera scriveva che cercava DIo ma non lo trovava... e questa è una beata?

dott.cesare barnabè


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox