• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Blue line: il confine tra Libano e Israele presidiato dagli (...)

Blue line: il confine tra Libano e Israele presidiato dagli italiani



Vedi anche articolo correlato in HOME

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.171) 8 gennaio 2009 16:51

     Dobbiamo essere grati a queste persone che girano il mondo cercando di portare un po’ di Pace!!! Soprattutto in un momento come questo in cui la situazione in medioriente è caldissima! Continuate così ragazzi!!!

  • Di (---.---.---.34) 8 gennaio 2009 17:02

    Soprattutto,al di là della retorica, questa volta i francesi, gli italiani e gli altri nella missione Unifil impediscono disastri ancora superiori. Sicuramente dopo i razzio se non ci fossero stati i caschi blu gli Israeliani avrebbero varcato il confine

  • Di Truman Burbank (---.---.---.148) 8 gennaio 2009 17:07

    Non è del tutto corretto: le truppe di occupazione mercenarie italiane sono in Libano, che era stato aggredito da Israele. Come sempre gli italiani corrono ad aiutare il più forte. Ma a volte va a finire male. Non sempre tra Davide e Golia conviene schierarsi con Golia.

    • Di (---.---.---.34) 8 gennaio 2009 17:15

      Mi sembri poco informato. I 2500 italiani e gli altri 13500 (Francesi, spagnoli, ghanesi, malesi, del briunei, belgi, sloveni, indonesiani, olandesi....) sono lì su mandato delle Nazioni Unite. E di fatto impediranno un’altra guerra nel sud del Libano e in Alta Galilea. I razzi - ora - ci sono ma sono molto sporadici, non come a Gaza. Nonostante Hezbollah e gli Israeliani rimangano nemici durati. O avresti preferito che si ammazzassero tra di loro?

    • Di Truman Burbank (---.---.---.148) 8 gennaio 2009 17:26

      Dopo la sconfitta di Israele che aveva invaso il Libano, contro ogni logica, l’ONU ha inviato le truppe ad occupare il paese invaso, invece di fermare l’aggressore. Una concezione del diritto internazionale alquanto perversa.

      Oltre a ciò, ci sono le nostre truppe pronte ad essere fatte a pezzi sia dai libanesi che dagli israeliani. Oltre che un’azione perversa, mi appare pure stupida.

    • Di (---.---.---.149) 8 gennaio 2009 18:05

      un commento del genere fa poco onore alle nostre truppe, che sono militrmente molto preparate, e che sono in Libano in una missione di pace che inorgoglisce qualsiasi italiano che vede sventolare il Tricolore sui mezi bianchi su cui si muovono i nostri soldati. Credo che nessun libanese con un minimo di cervello voglia fare a pezzi, come scrive chi scrive il vergognoso commento qui sopra, questi padri di famiglia, operatori di Pace che lavorano a migliaia di chilometri lontano dalla propria famiglia per migliorare la vita delle popolazioni in difficoltà

    • Di Truman Burbank (---.---.---.148) 8 gennaio 2009 19:22

      Qui l’onore c’entra poco, e si parla caso mai di stupidità politica, non militare. Per il resto questi militari mercenari che corrono in aiuto agli aggressori certamente non mi rappresentano.

    • Di (---.---.---.85) 9 gennaio 2009 01:21

      E neanche tu per fortuna rappresenti loro

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares