• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Home page > Comunicati > Allerta con nuovi focolai di Covid in Europa

Allerta con nuovi focolai di Covid in Europa

La pandemia di COVID ha avuto un impatto incredibile sull'economia mondiale. Non solo molte aziende hanno dovuto modificare le proprie dinamiche, ma molte hanno addirittura chiuso. I dati del 2020, infatti, sono stati davvero negativi, nonostante entro il 2021 tutto sembri migliorare. Tuttavia, un nuovo picco nel numero di contagiati nel Regno Unito ha gli occhi ben aperti sull'Italia e sul resto del mondo.

Il modo in cui la pandemia ha colpito il mondo è davvero vario. Anche la piattaforma Forex online ha dimostrato che ogni volta che accade qualcosa di importante legato al Covid-19, anche il mondo del trading ne risente. Quindi non si tratta solo di salute e non solo di imprese tradizionali, perché anche il mondo dell'economia digitale risente di tutto ciò che è la pandemia e le sue conseguenze, perché a volte non si tratta di cosa provoca la malattia in quanto tale ma di le misure da attuare.

Oltre 50.000 casi nel Regno Unito

Un nuovo focolaio di Coronavirus ha il mondo con gli occhi ben aperti. Questo è un rimbalzo nel Regno Unito dove, nonostante l'intera popolazione sia stata vaccinata, il virus sembra essere più attivo di quanto dovrebbe.

È logico che la cifra di 50.000 contagiati sia qualcosa che desta molto allarme. Secondo quanto riportato dal mezzo digitale Rai News, molti italiani vedono questo come uno spiacevole ricordo di come è stato il 2020 quando molte persone hanno perso la vita a causa del virus.

Bisogna ammettere una cosa: il virus del Coronavirus è come un fantasma che incute terrore nella popolazione mondiale e in quella particolare Italia non fa eccezione. Tuttavia, oltre a tutti i timori nel settore sanitario, anche l'economia è molto preoccupata. È ancora molto fresco il ricordo della quarantena, di tutti i negozi e locali chiusi e delle aziende che sono fallite perché non possono continuare con le loro attività commerciali in modo normale.

Questo focolaio del virus nel Regno Unito ha riportato alla mente ricordi che sono ancora molto vivi. D'altra parte bisogna anche ammettere che l'economia mondiale ha saputo far fronte alla difficoltà e adattarsi a quella che abbiamo finito per classificare come una nuova normalità.

Le piccole imprese in Italia e nel mondo avevano solo la possibilità di adattarsi alla nuova normalità o morire nel tentativo. La cosa interessante è che così come molte aziende hanno dovuto modificare le loro operazioni mentre altre semplicemente si sono arrese quando hanno fallito, sono emersi anche nuovi modelli di business, e altri già esistenti ma senza tanta richiesta hanno visto crescere le loro attività in modi mai immaginati prima.

Il settore medico, ad esempio, è stato quello che ha avuto il maggior rimbalzo positivo. Di fronte alla grande richiesta di forniture mediche, le aziende produttrici di questo tipo di prodotto si sono trovate di fronte a una domanda che non riuscivano a coprire, ecco come sono nate diverse industrie che sono cresciute in un'economia un po' strana ma reale e palpabile.

Vi sono invece le attività legate all'area dei trasporti, in particolare quella della consegna a domicilio dei prodotti, che ha avuto un grande rimbalzo. Ora i fast food commerciali sono tenuti a offrire un servizio di consegna a domicilio. Quelle imprese che non hanno direttamente questo servizio, devono assumere in outsourcing e che ha diversificato l'economia sia in Italia che nel mondo in generale.

Ci sono anche molti altri ambiti in cui si sono create offerte e opportunità di business, e uno spazio che si è aperto è quello dell'economia digitale. Di fronte alla pandemia e alle sue conseguenze, essendo la quarantena una di queste, le persone hanno bisogno di produrre e generare reddito, ed è qui che le piattaforme di commercio digitale svolgono un ruolo molto importante.

Le piattaforme di trading sono solo uno dei tanti spazi digitali che si stanno moltiplicando sempre di più in Italia e nel mondo intero. Non si tratta più solo di trading di criptovalute, dal momento che puoi fare trading con molti asset e persino azioni.

Tra le tante novità che la pandemia di Coronavirus ha portato, il lato positivo è che le persone e le aziende hanno mostrato un'interessante capacità di reinventarsi, e questo è molto positivo per il bene dell'umanità stessa. Speriamo che i picchi di contagiati nel Regno Unito non causino ulteriori scompiglio e che tutto continui a migliorare come è finora

 


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità