• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Regionali: l’importanza del voto in Toscana

Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 5 settembre 11:41
Fabio Della Pergola

Da toscano che ultimamente ha avuto spesso bisogno della sanità regionale, ringrazio ogni giorno di vivere qui.

Naturalmente la scelta di Giani è molto molto discutibile, come ho scritto, ma non vorrei che troppi scegliessero, per questo, o l’inconsistente grillina o una delle liste di sinistra-sinistra con il risultato di fare il più bel regalo possibile (dal punto di vista di Salvini e Meloni) alla destra nostrana.

Quanto a Rossi ricordo solo che un «sondaggio commissionato dalla Regione Toscana alla società Ghial Media, che opera su ricerche di mercato attraverso Euromedia Research, il cui titolare è Alessandra Ghisleri, sondaggista di fiducia di Silvio Berlusconi [che perciò non dovrebbe avere alcun interesse a magnificare le sorti della giunta toscana] sulle percezioni ed i giudizi circa l’operato della giunta regionale (...) L’istituto ha chiesto se Rossi ha governato bene, con i sì e di no che si equivalgono, se chi lo ha votato nel 2015 lo rivoterebbe (il sì in questo caso è del 65%) (...) Tra i punti positivi il primo è considerato l’eccellenza della sanità, seguita dall’azione sul turismo» (Corriere della sera).

Mi pare che sia mediamente apprezzato. Ovviamente scrivendo "molto apprezzato" intendevo all’interno dell’elettorato di sinistra (l’articolo è dichiaratamente di parte), non di tutti.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox