• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il caso Venezuela-Cinque Stelle, ovvero l’«ABC» della disinformazione

Di paolo (---.---.---.49) 29 giugno 17:25

Articolo che propone una ricostruzione precisa e giornalisticamente apprezzabile di come si fabbricano le fake news. Si inventano fatti con una qualche coerenza temporale, si attribuiscono a personaggi non meglio definibili, poi il mix viene confezionato da una testata straniera " amica " e quindi il tutto viene ribaltato dal nostro sistema mediatico, sempre in palla quando si tratta di infangare.

E’ probabile, per non dire certo, che il mandante (o i mandanti ) di questa colossale "balla" siano tutti di casa nostra. Mi chiedo quando non spunterà un "finanziamento" dei russi o dei cinesi per le sardine. E’ il segno di una profonda disperazione. Ad agosto dell’anno scorso i " pieni poteri" erano cosa già fatta, poi la delusione per avere scoperto che in questo paese è in vigore una Costituzione, infine la disperazione che ti butta a fare qualsiasi tentativo. Adesso farebbero qualsiasi cosa per raggiungere il loro scopo, compresa la campagna acquisti di personaggi pronti a vendersi pur di rimanere alla greppia.

Pensi, caro Antonio, che nel circuito mediatico al di sotto di ogni sospetto che ogni giorno ci innonda di "balle", masmediologi di rango (si fa per dire ) hanno persino tentato di equiparare questa "balla" al sospetto di tangenti petrolifere russe alla Lega, sul quale sono in corso indagini ben fondate su documenti, testimonianze certe ed intercettazioni. Cercavano il pareggio. Tentativo maldestro e penoso.

saluto


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox