• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Violenza sulle donne e lockdown: uno scenario ancora incerto

Di Osvaldo Duilio Rossi (---.---.---.215) 8 maggio 10:34
Osvaldo Duilio Rossi

L’isolamento sociale può innescare anche conflitti meno gravi e meno pericolosi di quelli riferiti qui, ma non per questo meno significativi: la convivenza forzata cambia le abitudini e impone un adattamento improvviso. Le persone percepiscono generalmente il cambiamento come una crisi e reagiscono aggredendo o difendendosi, attivando liti (non necessariamente violente) che avvelenano la’mbiente domestico e che, nel lungo periodo, possono anche sfociare nella violenza.

Però è bene sapere che esistono servizi di mediazione, basati sulla Comunicazione Non Violenta (Marshall Rosenberg 2003), che servono proprio a decomprimere questi conflitti prima di un’escalation.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox