• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Ciao Francia dall’ Italia

Di Doriana Goracci (---.---.---.30) 8 febbraio 17:56
Doriana Goracci
Questo è quanto ho raccolto fino ad ora dal web
il portavoce del governo francese, Benjamin Griveaux ad una disponibilità di Salvini a parlare: "Il dialogo non è mai stato spezzato, ma c’è anche un presidente del Consiglio in Italia, si chiama Giuseppe Conte, è lui il capo del governo italiano e Macron lo ha già incontrato molte volte"
La ministra francese per gli Affari Europei Nathalie Loiseau:" Non si tratta di drammatizzare si tratta di dire che la ricreazione è finita...Un rappresentante di un governo straniero che viene in Francia a sostenere quello che non è nemmeno un leader politico, ma uno che ha chiamato alla guerra civile, al rovesciamento del presidente e a un governo militare, non era mai successo"
All’ANSA Jacline Mouraud, tra le principali leader dei gilet gialli, fondatrice del Movimento Les Emergents:"Dopo questa telenovela ho solo voglia di dire una cosa: ma occupatevi di casa vostra. Non si fa politica con le ingerenze in altri Paesi, non abbiamo bisogno di forze straniere in casa nostra.Francamentequanto accaduto mi pare poco serio. Ho l’impressione di essere nel cortile della ricreazione"
Il commissario europeo all’Economia,Pierre Moscovici :"Come europeo, come commissario,e come francese, sono costernato dal clima in cui si muovono lerelazioni franco-italiane. Questi paesi vicini con tanta storia e cultura in comune, con lingue simili, integrati nell’economia e nella sicurezza, non possono non intendersi. Cercare un conflitto è assurdo e irresponsabile. Fra noi non si deve buttare benzina sul fuoco. Va trovata una voce comune sui grandi temi, dalla riforma dell’Eurozona alla lotta contro l’austerità,qualunque sia il colore del governo in carica, è incomprensibile immaginare, per ragioni politiche e pretestuose, un allontanamento fra Italia e Francia. È assurdo. Roma non deve isolarsi, ha diritto a un ruolo importante nel gioco europeo, cosa che passa per forza attraverso delle buone relazioni con la Francia. Mi auguro che queste dichiarazioni non comportino conseguenze durature e dannose".
Da ultimo ENZO MOAVERO MILANESI,ministro italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, è riuscito a dire da ieri a Montevideo "Francia e Italia sono nazioni alleate e profonda è l’amicizia fra i due popoli. La difesa e il confronto sui rispettivi interessi e punti di vista, nonché il dibattito politico per le prossime elezioni per il Parlamento europeo, non possono incidere e non incideranno sulle solide relazioni che ci uniscono da decenni"

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.