• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Spaghetti, mandolino e Berlusconi

Di paolo (---.---.---.101) 20 marzo 2014 19:17

carissimo xxx.155 .
Il razzismo non c’entra un fico e nessuno nega che nel Sud d’Italia ci siano persone per bene , cosi’ come al Nord o al centro ci siano persone per male . Ma questo non può consentire a nessuno di negare che le mafie sono un prodotto della cultura e della storia meridionale e che hanno inquinato l’intero paese . Poi discutere del perché questo fenomeno si è originato e del perché proprio al Sud , è un altro paio di maniche e nessuno qui nega che ci siano storiche responsabilità che appartengono a tutti coloro (del nord ,del centro e del sud ) che hanno amministrato questo paese ( Democrazia Cristiana in primis ) .

Riguardo Berlusconi , che lei traccia come modello lombardo , la invito a documentarsi meglio e vedrà che la storia di Silvio è intrisa di rapporti con la mafia fin dagli inizi della sua attività imprenditoriale . Dell’Utri ,condannato per reati di mafia , è stato il socio fondatore di Forza Italia .Se lei è sveglio come penso credo che non occorra aggiungere altro . Bettino Craxi è stato il classico politico italiano che ha sfruttato la politica per fini personali . Come lui moltissimi altri ,ieri come oggi , del nord ,del centro e del sud .

Ciò detto ,se lei rilegge con maggior attenzione il periodo che ha citato vedrà che io non nego affatto che il malaffare sia diffuso su tutto il territorio nazionale , tutt’altro . L’industrioso Veneto è sicuramente un campione dell’evasione fiscale ma non è che la Sicilia sfugga alla regola , anzi . Io sono toscano e mi perdoni se ritengo la mia regione ,per cultura e per tradizione ,un gradino al di sopra di molte altre parti del paese , ma questo non significa che anche qui non ci siano mariuoli . Ci sono eccome , ma nuotano in un contesto sociale che rende loro la vita più difficile che non in altre zone del paese .

Per diventare un paese civile dobbiamo arrivare a costruire un paese nel quale i delinquenti si trovano a disagio , non diventano parlamentari o premier , e non ha proprio agio ,coperti da collusi e da leggi permissive . Quando ciò avverrà saremo diventati un " paese normale " .
saluti


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.