• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

La crisi dell’euro è vicina?

Di Damiano Mazzotti (---.---.---.215) 30 maggio 2012 18:37
Damiano Mazzotti

A mio parere c’è una parte degli americani che pensa di salvarsi dalla loro crisi dei derivati facendo affossare l’euro.. Questa visione molto limitata della realtà non comprende la possibilità che affossando l’Europa l’America perde il loro migliore alleato e mercato...

Ciò non toglie che avere politici come la Merkel tra le palle può creare solo dei grossi problemi.... Forse pure il figlio di Bossi avrebbe trovato Berlino sulla carta geografica.

Io sinceramente spero che gli americani arrivino a comprendere anche la necessità di un avvicinamento geopolitico alla Russia, altrimenti il continente asiatico ingoierà tutti i "greco-romano-giudeo-cristiani" in meno di dieci anni.... Se Cina e India non decideranno di scatenare una guerra nucleare prima.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.