• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Celentano: a Sanremo un uomo... qualunque

Di paolo (---.---.---.84) 15 febbraio 2012 11:07

Non ho visto il Festival , non lo vedrò e non lo vedrei per niente al mondo .
Soprattutto poi se la serata è incentrata su Celentano che considero il simbolo dell’ignoranza ,del qualunquismo e della banalità fatta persona . Non mi è dispiaciuto come cantante ,in sua compagnia ho giocato parecchie fiches della mia gioventù , ma avrei preferito che la " Via Gluck " fosse rimasta una canzonetta di " impegno " e non il trampolino verso l’auto santificazione .

Hai ragionissima Nicola , Celentano è l’espressione peggiore della banalità che si prende sul serio .E’ come quel pittore da strapazzo che dichiara che lui la Gioconda non l’avrebbe mai fatta perché è " scolastica ", mentre invece i suoi scarabocchi astratti sono l’essenza dell’arte pura .

Insomma all’imbecillismo non c’è mai limite.
ciao


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.