• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il prezzo della benzina non scende come quello del petrolio. Ecco perché

Di Yosef invalido civile (---.---.---.190) 24 gennaio 2009 16:31

La vostra opinione conta ben poco alle parole vanno i fatti se come stiamo notando da un po di tempo a questa parte anche col prezzo del Barile sotto i $35 dollari il costo della benzina sie alzato questo è dovuto principalmente da una grossa speculazione in atto che fa arricchire ancora chi è gia ricco ed impoverisce ancora di più chi e gia povero! nello stato attuale in cui versa il nostro paese Italia ci sono i furbi e quelli che stanno a guardare senza essere consapevoli che continuando di questo passo il nostro paese arrivera per primo allo sfascio come è successo in argentina ed i nostri politici attuali si rifiutano di credere e di vedere le cose dalla parte economica in cui versa il mondo intero! se io produttore agricolo produco grano e con questa recessione in atto il prezzo del mio grano prodotto si e abbassato io incasso meno di quanto dovuto anche se la produzione diciamo sia sempre la stessa si vabbe pazienza siamo in recessione quindi se io debbo ricoltivare il mio terreno a grano o bisogno del GASOLIO per far funzionare i miei trattori ed attrezzature varie perchè devo acquistare del gasolio è lo devo pagare di più di quanto dovuto anche se siamo in recessione? Chi acquista il mio grano per trasformarlo in farina risparmiera di molto e quadagnera di più alla vendita chi trasforma la mia farina in pane perchè lo vende al 200% in più del vero! costo effettivo! di produzione per la panificazione? allora come dicevo ogni esubero di costi di prezzi sia alimentari che non influiscono sull’andamento economico di un paese di gran lunga questo paese ne subira dei crolli economici inequivocabili ad ogni recessione a mio avviso! chi specula si arricchisce di suo ma manda in rovina un intero paese e la sua economia fonte principale per il sostentamento di un paese, chi a potere di Governare deve assumersi le proprie responsabilità per una riuscita o meno delle proprie scelte e deve fare in modo di riuscire a superare la recessione non solo con le parole ma con i fatti controllando chi come gia detto fa della recessione un proprio vantaggio e su di essa vi fa una speculazione cosa ancor più grave a danno della collettività e di un paese intero! non vi può mai essere una crescita economica ed una ripresa dell’economia se non vi è un controllo nazionale sui prezzi di vendità dei beni di prima necessita e poi man mano controllare l’intera filiera e colpire chi fa della necessita altrui modo di opportunita per specularci sopra, ed i nostri governanti continuino a fare orecchie da mercante e dire il nostro paese ce la farà a risollevarsi dalla recessione be a queste parole io dico vedremo i fatti. 


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.