• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il prezzo della benzina non scende come quello del petrolio. Ecco perché

Di Rocco Pellegrini (---.---.---.2) 20 gennaio 2009 23:22
Rocco Pellegrini

Paolo, conosco questa storia delle petroliere però i contratti si realizzano ogni giorno e chi può lo compra il petrolio. Diverso è per chi lo vende che gioca con la logistica. Secondo me siamo di fronte ad una pesantissima manovra oligopolistica a danno del cittadino consumatore. Sono convinto che una raccolta di firme sarebbe un successo vero, una smart mob sicura.
Il prezzo non salirà nell’immediato perchè non c’è domanda da parte dell’impresa ed anche il traffico delle merci tende ad abbassarsi in questo pesantissimo clima rrecessivo.
Tra l’altro il green plane di Obama che è stato ripetuto diverse volte va verso una drastica riduzione del potere d’impatto del petrolio, dunque non credo che le cose siano destinate a cambiare se non in una fluttuazione marginale.
Resta il problema del disavanso e bisogna spingere perchè il prelievo sulla comunità sia ridotto.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.