• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Il Crocefisso in Italia

Di Pier Luigi Impedovo (---.---.---.175) 22 marzo 2011 16:27
Pier Luigi Impedovo

Qui non c’entra affatto la volontà dei più, ma un principio per cui diventa legittimo esporre un simbolo religioso in luoghi pubblici. Per quanto ne possa dire la Corte Europea le motivazioni da essa espresse non stanno in piedi. Si dovrebbe applicare lo stesso principio allora a qualsiasi simbologia religiosa. Restano fuori gli atei che subirebbero tali simbologie. Come la nostra costituzione decreta, lo stato è laico e non esiste religione di stato. Quindi non si capisce, a prescindere dall’innocuità o dannosità del simbolo, il motivo per cui si debba legiferare, o insegnare, o lavorare, o svolgere qualsiasi pubblica attività al cospetto di un simbolo religioso comunque imposto. Lo stesso Cristo avrebbe dissentito se avesse saputo che un giorno la sua effige sarebbe stata imposta alla collettività solo perchè non arreca danno. Altri simboli sono forse dannosi? Non siamo una teocrazia. E vorrei essere libero di educare mio figlio senza che egli mi venga prima o poi a chiedere cosa rappresenti un simbolo affisso sulle pareti.


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.