• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

“Social card”: si ci riempie proprio la pancia….dalle risate.

Di Gloria Esposito (---.---.---.47) 27 novembre 2008 18:48

Cara cafènoir,
non ti preoccupare anche se inizialmente non capivo a chi ti riferivi :)pero’ sono contenta che ormai mi riconosci.
Condivido il tuo punto di vista sul fatto che essere poveri non è un’infamia e lungi da me considerarla tale ma non sono altrettanto sicura che il governo diviso tra molti razzisti e ricconi sotto sotto non cerchi di spingere al pregiudio tramite la social card,che è una sorta di tessera di riconoscimento di redditi bassi .Per me non è una questione di orgoglio ma solo credo sia giusto avere un minimo di tatto nel fare manovre che poi tangono le vite delle persone ,lasciando al singolo la scelta di mostrare o no la propria condizione economica senza obblighi .....
saluti!
 


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.